WEEKEND A MADRID E DINTORNI: LA GUIDA

640
0
Condividi:

Primo giorno: fuori Madrid

EL ESCORIAL

Weekend a Madrid e dintorni - El Escorial

Weekend a Madrid e dintorni – El Escorial

La nostra esplorazione di Madrid parte da un sito che ne racchiude un’abbondante fetta di storia. Palazzo reale, libreria, museo, università, ospedale, monastero, basilica: El Escorial è ed è stato tutto questo e molto altro ancora.

Situato nel paese di San Lorenzo de El Escorial e dedicato proprio a San Lorenzo in onore della vittoria spagnola a San Quentin contro l’esercito francese, il 10 agosto 1557, questo palazzo mastodontico fu voluto da re Filippo II come mausoleo di famiglia. Nei secoli la cripta si è allargata agli altri regnanti, dando vita ad un pantheon che accoglie ben 26 sepolcri di monarchi spagnoli.

I lavori per la costruzione di El Escorial furono iniziati nel 1563 dall’architetto Juan Bautista de Toledo, che si dice avesse lavorato addirittura con Michelangelo a Roma, e terminati nel 1584 dal suo allievo Juan de Herrera. Proprio ad Herrera si deve lo stile inconfondibile dell’edificio, anche detto herreriano, contraddistinto da poche ed austere decorazioni e dal rigore geometrico delle strutture. Un’architettura che rispecchiava fortemente la figura di Filippo II, uomo dai solidi valori morali che non concedeva lussi alla sua corte e che pretendeva un’efficienza perfetta da tutto il suo regno, tanto da guadagnarsi l’appellativo di re burocrate.

Un luogo dalle meraviglie nascoste

Weekend a Madrid e dintorni - El Escorial (Ph. by Guillermo Álvarez on Unsplash)

Weekend a Madrid e dintorni – El Escorial (Ph. by Guillermo Álvarez on Unsplash)

Con i suoi 11 chilometri di lunghezza, El Escorial fu per anni considerato l’edificio più grande d’Europa, ed anche oggi le sue proporzioni risultano sbalorditive.

La scrupolosità della sua architettura è visibile anche nella suddivisione filosofica della struttura in quattro punti focali: le residenze che simboleggiano il riposo, la scuola per lo studio, la libreria per la ragione e la chiesa per la fede.

Quattro sezioni diverse, ma tutte ospitanti meraviglie dell’arte e della storia: dal crocifisso di Benvenuto Cellini e all’affresco di Pellegrino Tibaldi nella parte religiosa, ad un’enorme collezione cartografica nella biblioteca, con mappe di Africa e Americhe risalenti a periodi in cui questi continenti erano ancora semi-sconosciuti.

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 |... 5 |... 6 |... 7 |... 8 |... 9 |... 10 |... 11 |... 12 ... | Single Page

Condividi: