TIL NORDUS: INTERVISTA AD ANDREA ROVERSI E LINDA PEZZANO, FOTOGRAFI VERSO IL PROFONDO NORD

1036
0
Condividi:

Da nord a sud, da ovest a est, da sempre il viaggio è un tema che appassiona e affascina le persone. Marco Polo col Milione o Giuseppe Ungaretti con il suo Il deserto e dopo sono solo due mirabili esempi di quanto nei secoli si sia da sempre sentita l’esigenza di viaggiare, per svariati motivi, a volte anche solo con la fantasia o la memoria.

Il potere delle immagini

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano - Il Nord (Ph. by Roversi | Pezzano)

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano – Il Nord (Ph. by Roversi | Pezzano)

Parole, disegni e, più recentemente, video e fotografie sono immancabili compagni quando si parte per un viaggio. Questi supporti non sono dei semplici bollini che attestano la presenza in un dato luogo in un dato momento, bensì sono vettori di sensazioni. Ogni immagine ha il potere di suscitare emozioni, ora forti, ora flebili, ma che in ogni caso che smuovono l’animo.

Due fotografi verso Nord

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano - Djúpavík (Ph. by Roversi | Pezzano)

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano – Djúpavík (Ph. by Roversi | Pezzano)

Se con la sua penna Joseph Conrad ci ha aiutati a risalire il Congo, con le loro macchine i fotografiche Linda Pezzano e Andrea Roversi ci porteranno in viaggio con loro verso il Grande Nord. Con l’ausilio di blog, diari, appunti, foto e materiali multimediali diffusi anche sui social network, anche chi resterà a casa potrà accompagnarli nel loro fantastico viaggio.

Il progetto

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano - A bordo (Ph. by Roversi | Pezzano)

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano – A bordo (Ph. by Roversi | Pezzano)

L’intero viaggio da Roma a Reykjavík a bordo di una jeep fa parte dell’ambizioso quanto spettacolare progetto Til Norðurs (Til Nordus), letteralmente verso nord. L’obbiettivo finale consiste poi nella pubblicazione di un libro, finanziato tramite crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, il quale risulterà essere una guida personale e diversa da quelle convenzionali, in cui le sensazioni saranno uno degli elementi di scoperta principali.

Il viaggio

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano - Austria (Ph. by Roversi | Pezzano)

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano – Austria (Ph. by Roversi | Pezzano)

L’impresa di Linda e Andrea prevede un percorso di 10.000 km lungo circa 35 giorni, che li vedrà attraversare vari “tipi” di nord. Il primo sarà il Nord Italia, dove attraverseranno gli spettacolari paesaggi delle Dolomiti fino al Brennero. Si proseguirà quindi verso il Nord Europa, attraversando Innsbruck, Norimberga e Amburgo, fino in Danimarca. Da lì si proseguirà in traghetto per il Mar di Norvegia, visitando le Fær Øer per raggiungere infine l’Islanda, il cui perimetro verrà percorso chilometro dopo chilometro.

Gli autori

Chi sono quindi le anime fisiche in viaggio dietro all’obiettivo?

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano - Linda Pezzano (Ph. by Roversi | Pezzano)

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano – Linda Pezzano (Ph. by Roversi | Pezzano)

Linda Pezzano, pugliese classe 1992, si è diplomata alla Scuola Romana di Fotografia e Cinema e ha seguito un Master in Visioni Divergenti con Massimo Mastrorillo. Dopo gli studi è rimasta a Roma, dove lavora come fotografa. Nei i suoi scatti si sofferma sull’uomo e sulla sua storia in un modo che si potrebbe definire pienamente umanista.

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano - Andrea Roversi (Ph. by Roversi | Pezzano)

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano – Andrea Roversi (Ph. by Roversi | Pezzano)

Andrea Roversi, romano nato nel 1983, è un fotografo freelance che ha collaborato con varie riviste internazionali come Terra Mater; i suoi lavori hanno avuto inoltre spazio in molti festival su scala mondiale. Il suo tema principale è il rapporto uomo-natura, in particolare l’adattarsi del primo alla seconda. Non è la sua prima volta in Islanda, avendo lavorato per 8 mesi in una fattoria islandese.

Qualche informazione in più…

Nonostante l’impegno e le fatiche del viaggio, Linda e Andrea hanno avuto il tempo e la gentilezza di rispondere ad alcune domande con cui possiamo conoscere meglio sia loro sia il progetto.

Come nasce l’incontro (artistico) tra Linda e Andrea?

Prima che a livello artistico, il nostro è stato un incontro a livello personale. L’idea di lavorare insieme ad un progetto è stata una naturale conseguenza, occupandoci entrambi di fotografia e amando entrambi i paesaggi del Nord Europa.

Nell’arco della vostra esperienza avete uno scatto a cui siete particolarmente legati?

Andrea

Ritratto – Andrea

Linda

Paesaggio – Linda

Quanto è stata determinante la precedente esperienza di Andrea in Islanda per la definizione del progetto?

È stata importante per noi, in quanto ci ha permesso di risparmiare tempo. Sapevamo già in quali luoghi andare, in quali ritornare. Ovviamente, tutti luoghi lontani dai soliti itinerari turistici.

Il progetto è nato già in partenza con l’idea del crowdfunding?

Il progetto è partito con l’idea della realizzazione di un libro. Prima di aprire il crowdfunding ci siamo informati su tutti i costi per autoprodurlo. Una volta capito che i costi sarebbero stati molto elevati per un prodotto di qualità, abbiamo deciso di lanciare una campagna di crowdfunding.

Uno dei principali ingredienti del vostro viaggio sono le sensazioni. Qual è stata quella al momento della partenza?

Sicuramente eccitazione. Per tutto quello che ci aspettava e che tutt’ora ci aspetta.

Quali sono le vostre aspettative relativamente al vostro progetto?

Crediamo molto in questo progetto. Nonostante non abbiamo pianificato tappa per tappa, abbiamo comunque cercato di impostare un programma generale: 10000 km in sei stati (se consideriamo le Isole Fær Øer uno stato a sé) e 40 giorni di viaggio richiedono un’attenta preparazione.

Quali sono state o saranno le difficoltà maggiori da affrontare nel realizzarlo?

Sicuramente il lavoro più complicato sarà la scelta delle foto: abbiamo tantissimo materiale su cui lavorare, sia di questo viaggio sia del precedente, e non sarà facile decidere cosa includere e cosa no. 

Inoltre i costi, già alti per il viaggio, lo saranno anche per la realizzazione del libro

Di quanto è stato, in termini di tempo, il costo nell’organizzare questa spettacolare avventura?

Mesi. Abbiamo iniziato a pianificare il nostro viaggio appena tornati dal precedente. Gli ultimi sei mesi sono stati sicuramente i più intensi.

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano - Fær Øer (Ph. by Roversi | Pezzano)

Til Nordus: intervista ad Andrea Roversi e Linda Pezzano – Fær Øer (Ph. by Roversi | Pezzano)

Il vostro è un viaggio a nord, attraverso il nord, dal nord Italia al nord Europa, fino al nord geografico per antonomasia. Come cambiano luoghi, persone e sensazioni salendo di latitudine?

Più andiamo verso nord più sembra che cambi il rapporto dell’Uomo con la Natura. Tra le Isole Fær Øer e l’Islanda aumentano le fattorie e i villaggi di pescatori, diminuiscono le città. Si vive principalmente di quello che la Natura ti offre. La pianura lascia spazio alle montagne, i boschi diminuiscono quasi fino a scomparire. È piacevole pensare che, superando l’Italia di 6000 km, ci si lasci indietro anche il caos e il rumore.

Dopo l’Islanda e la pubblicazione del libro, avete già qualche nuova destinazione in mente?

Sicuramente vogliamo continuare ad approfondire il discorso del Nord. Il nostro sogno rimane la Groenlandia, ma ci interessano anche Norvegia e Finlandia.

 

Per rimanere aggiornati sul progetto basta seguire i link ufficiali:

tilnordus.com

facebook.com/tilnordurs

Oppure seguire i profili Instagram @linda_pez e @andrea_rover

Per dare invece il proprio sostegno lo si può fare con questo link:

produzionidalbasso.com/project/tilnordusdaromaareykjavikinauto

Pages: | Multi-Page

Condividi: