SPARTA: UNA PASSEGGIATA FRA I LUOGHI (E I SAPORI) DELLA LEGGENDA

11272
0
Condividi:

Tutti conosciamo Sparta per le gloriose battaglie vinte e per quelle perse da valorosi guerrieri che nei secoli ne hanno fatto una grande potenza militare, lasciandoci in eredità memorie che consentono di ricostruire il passato per immergerci in un paese dalla ricca mitologia. The Italian Eye vi propone una passeggiata nella Sparta moderna e antica, alla ricerca dei luoghi – e dei sapori – della leggenda.

Chiamata anticamente Lacedemone, insieme ad Atene Sparta era la maggiore delle polis greche. Proprio di Atene era l’eterna nemica, in continua lotta per contendersi il titolo di primaria città della penisola ellenica.

Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Situata nel Peloponneso meridionale, oggi Sparta è una piccola cittadina della regione della Laconia, poco conosciuta dal turismo di massa. Questo è dovuto in parte all’antica società spartana, dedita all’educazione militare e poco incline all’esercizio dell’arte figurativa e architettonica. Vi sono infatti a Sparta pochi monumenti risalenti all’epoca ellenistica, ma la città costituisce comunque una tappa obbligatoria per gli appassionati di storia e archeologia greca.

I siti archeologici di Sparta

Tra i vari siti di interesse artistico e culturale da visitare c’è sicuramente la statua di Leonida, re di Sparta, costruita in suo onore dopo la battaglia delle Termopili avvenuta il 19 agosto 480 a.c. contro i persiani capitanati da Serse I. Questa guerra è stata resa celebre dal fumetto e dal film 300, equivalente al numero degli spartani che presero parte al conflitto.

Statua di Leonida - Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Statua di Leonida – Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Il museo archeologico della città, diviso in sette sale, presenta reperti che vanno dall’epoca preistorica fino al periodo romano; in particolare è possibile ammirare sculture, sarcofagi, mosaici e resti anche del santuario di Artemide Orthia. Quest’ultimo è uno dei templi più importanti di Sparta. Costruito intorno al 700 a.c. lungo il fiume Eurota che attraversa la città, fu dedicato ad Artemide, dea vergine della caccia, e più volte riedificato e allargato a causa della crescente importanza che stava acquistando Sparta.

Si narra che in questo santuario fosse uso svolgere riti cruenti di espiazione per dimostrare la forza fisica dei ragazzi; la morte era la conseguenza in caso di esito negativo della prova.

Molto interessante anche il Menelaion, sito archeologico che si trova su una collina da cui è possibile godere di un’eccezionale vista panoramica e dedicato interamente al celebre re di Sparta Menelao e alla sua meravigliosa moglie Elena, descritta da Omero nell’Iliade.

Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

I siti archeologici di Sparta

Proseguendo per le vie acciottolate della città, ci troviamo di fronte ai resti della Sparta antica, l’Acropoli, i cui monumenti sono stati scoperti dalla Scuola Archeologica Inglese in oltre 80 anni di studio. In cima all’Acropoli si trova il tempio di Athena Chalkioikos, progettato dall’architetto Vathykli intorno al VI secolo a.C. e i cui muri sono interamente in bronzo.

A sud sorge il teatro antico, dove sono riportati i nomi di tutti i sovrani che hanno governato la città durante il periodo romano; al suo fianco resti di antichi negozi.

Arte spartana - Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Arte spartana – Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Ovviamente in ogni città greca non manca l’Agorà, piazza principale e punto di riferimento religioso e amministrativo, che qui si affaccia su una terrazza sulla collina di Palaiokastro. Al lato sud iniziava la via più antica di Sparta, l’Apethais, dove si narra che i pretendenti di Penelope corsero una gara nuziale e Ulisse ne risultò vincitore.

Lungo il ciglio della strada era invece situato l’Hellenion, luogo dove periodicamente si tennero le assemblee più importanti, come la decisione relativa all’intervento alla guerra di Troia dopo il rapimento di Elena.

Museo dell'oliva e dell'olio d'oliva - Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Museo dell’oliva e dell’olio d’oliva – Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Infine è possibile visitare anche il Museo dell’oliva e dell’olio d’oliva, dove gli esperti vi spiegheranno esaustivamente tutto il processo di lavorazione dell’oliva per ottenere il prodotto finale, ma anche come questo frutto è comparso nel territorio, fino alla visita dei frantoi veri e propri e di come le tecniche di lavorazione si sono evolute nel tempo.

I piatti tipici di Sparta

Al termine della visita dei monumenti principali di Sparta vi capiterà di sentire un leggero languorino, incrementato dal gran numero di locali presenti lungo le vie della città.

Di questi se ne possono distinguere tre tipi: la Taberna è la tipica trattoria greca, la Psarotaverna è una taverna che offre piatti a base di pesce, l’Estiatorio è il ristorante, la Psistaria una sorta di fast-food. Tutti propongono i loro piatti all’esterno su una lavagnetta oppure sul menù tradotto in tre lingue.

Moussaka - Sparta: una passeggiata fra i luoghi (e i sapori) della leggenda

Moussaka

A seconda del locale per il quale opterete, potrete assaggiare una grande varietà di prelibatezze tipiche del paese. Una su tutte è la Moussaka, una sorta di parmigiana con melanzane, carne trita e patate, il tutto ricoperto da un grosso strato di besciamella e cotta in forno.

Non mancano poi le polpette in innumerevoli varianti, come le Soutzoukákia, di carne di manzo con sugo al pomodoro, i Keftèdes di carne o di legumi e fritte, i Biftekia, schiacciate e alla griglia, con o senza formaggio, e le Dolmàdes di carne trita o di solo riso, schiacciate e cotte alla griglia, spesso racchiuse all’interno di foglie di vite o di verza.

La dieta mediterranea comprende anche le insalate come la più famosa Choriatiki, la classica insalata rustica greca a base di cetrioli, capperi, cipolla, feta, pomodori, peperoni verdi, olive di Kalamata.

Soutzoukákia

Soutzoukákia

I piatti tipici di Sparta

Se scegliete uno street food da gustare al volo potete assaggiare i souvlaki, spiedini di carne cotti sulla brace, serviti nel piatto con le classiche patatine fritte oppure nella Pita, altro classico piatto tipico della cucina greca, che ricorda una piadina tonda e può essere ripiena di Gyros, una sorta di kebab di pollo, agnello o maiale e insaporito con pomodori freschi, tanta cipolla e la salsa Tzatziki a base di cetriolo, yogurt greco, aglio e olio.

Come ogni isola del Mediterraneo che si rispetti, il pesce è al centro della tavola. Tra le specialità vale la pena ricordare i Kalamarakia, calamari fritti, i Gavros (alici) e altri pesci come i Chtapodi (polpo), che vengono messi a seccare al sole fuori dalle taverne e grigliati con l’aggiunta di sale e origano alla fine.

Loukoumades

Loukoumades

Per concludere un pasto non può mancare il dolce, e tra quelli iconici rientrano la Baklava, strati di pasta fillo arricchiti di mandorle, miele e noci; la Kataifi, dolce di pasta con noci tritate e bagnata con lo sciroppo; e le Loukoumades, delle piccole zeppole con miele e cannella.

Per gli amanti del vino, da assaggiare c’è sicuramente il retzina, celebre vino bianco, e l’ouzo, distillato secco di elevata gradazione alcolica.

Dove mangiare a Sparta

Kapari Restaurant

Kapari Restaurant

Per provare tutte queste eccellenze della cucina greca ecco una selezione di ristoranti.

Kapari Restaurant

Propone piatti mediterranei a base di carne e pesce. Prezzi da 10 euro.

77 Gortsologou Ilia, Old Town Hall, Sparta 231 00, Grecia

+30 2731 300520

www.kaparirestaurant.gr

Loucoulos

Ristorante in stile moderno, offre invece una rivisitazione dei classici piatti greci locali. Prezzi da 15 euro.

140 Konstantinou Paleologou, Sparta 231 00, Grecia

+30 2731 020777

www.loucoulos.gr

YaYa’s Kitchen

Per chi vuole godersi il viaggio a 360 gradi e vuole provare la vera cucina locale, YaYa’s Kitchen fa al caso vostro. Prezzi da 15 euro.

69 Palaiologou, Central Square of Sparta, Sparta 231 00, Grecia

+30 2731 072200

www.facebook.com/pg/YKSparti/about/?tab=overview

Oinokratis

Per godersi una cena circondati da un arredamento squisitamente greco. Prezzi da 10 euro.

38 Kleomvrotou, corner of Kleomvrotou & Gkortsologou, Sparta 231 00, Grecia

+30 2731 081678

Dove dormire a Sparta

Maniatis Hotel

Maniatis Hotel

Maniatis Hotel

Situato nel centro storico di Sparta, il moderno Maniatis Hotel è caratterizzato da una hall interamente in marmo, un’elegante sala colazioni e un ristorante à la carte.

72 Paleologou, Sparta 231 00, Grecia

+30 2731 022665

www.maniatishotel.gr

Hotel Menelaion

Menelaion Hotel

Menelaion Hotel

Se adorate lo stile classico, l’Hotel Menelaion è adatto a voi. Si trova in un edificio del 1935 completamente ristrutturato, con una spaziosa piscina e un ristorante di cucina greca e mediterranea.

Kon/nou Palaiologou 91, Sparti 231 00, Grecia

+30 2731 022161

www.menelaion.gr

Passare una serata a Sparta

Kafenion a Sparta

Kafenion a Sparta

Non mancano neppure i locali, chiamati Kafenion, per bere della buona birra autentica greca come Alfa o Mithos, accompagnata da piccole porzioni di cibo assimilabili alle tapas spagnole, ovvero i Mezèdes o gli Orektika.

A completare la serata, l’ottima compagnia della gente del posto.

Condividi: