Smartphone aziendale: informazioni utili per le imprese

198
0
Condividi:

Quando si parla di benefit aziendali, uno degli oggetti in assoluto più importanti è lo smartphone. Si tratta infatti di un dispositivo essenziale, molto prezioso per il lavoro e ormai indispensabile per molti ruoli e mansioni.

Al contempo, uno smartphone di questo tipo dev’essere usato nella maniera corretta, per evitare di incorrere in sanzioni o di essere licenziati. Vediamo dunque di approfondire questo argomento.

 

Quali sono i principali benefit aziendali per i dipendenti

 

Molti sono i benefit aziendali apprezzati dai dipendenti, come nel caso dei tradizionali buoni pasto, un must che non tramonta mai, o l’assicurazione sanitaria e l’automobile aziendale, indispensabile per le trasferte e per rappresentare la società agli occhi dei clienti. Non mancano poi altri benefit di “ultima generazione”, come la sala relax o la sala giochi in azienda, insieme ai buoni shopping e ad altri dispositivi come il laptop aziendale. Lo smartphone resta comunque uno strumento essenziale, ed è particolarmente utile ad esempio quando si viaggia per lavoro.

 

Occorre però fare attenzione ad alcuni aspetti, compreso il rischio che possa scaricarsi la batteria nel momento meno opportuno. Da questo punto di vista, è possibile usufruire di alcuni supporti come le batterie esterne che possono essere realizzati ad hoc, come le powerbank personalizzabili sul sito Axonprofil.it, così da ricaricare il cellulare anche in mobilità e in assenza di una presa elettrica nelle vicinanze. Si possono poi seguire alcune accortezze per risparmiare la carica della batteria, come ridurre la luminosità dello schermo e impostare un blocco automatico del display più rapido. Si consiglia, inoltre, di “ripulire” le app che girano in background: anche se non vengono utilizzate, infatti, queste restano attive e consumano la carica della batteria.

Infine, ecco la modalità risparmio energetico, che consente di impostare con un solo tap tutti i parametri più indicati per risparmiare sui consumi della pila.

 

Lo smartphone aziendale per uso personale: cosa si rischia?

 

Quando si parla dell’utilizzo dello smartphone aziendale, per prima cosa, bisogna chiarire che tutto dipende dalle concessioni dell’azienda. In certi casi è la società stessa che consente al dipendente di usare il cellulare aziendale anche per motivi personali, e al di fuori degli orari di lavoro.

Nel caso non sia specificata questa possibilità, l’uso privato di un qualsiasi bene aziendale diventa un rischio passibile di multe e licenziamenti, e lo smartphone non fa eccezione.

 

Una seconda eccezione viene rappresentata dai telefoni dual SIM, dato che in quel caso sarà possibile sfruttare in contemporanea una scheda personale, senza “intaccare” quella aziendale concessa insieme al telefono.

Come anticipato, i rischi sono essenzialmente due: le sanzioni disciplinari e il licenziamento, nei casi più estremi. Esistono, poi, delle opzioni alternative, come sempre a discrezione dell’azienda: si tratta del semplice richiamo verbale o scritto e della sospensione per motivi disciplinari (magari unita alla multa).

Condividi:

Leave a reply