SCOPRIAMO L’ABRUZZO: ALLA VOLTA DI VILLETTA BARREA

52
0
Condividi:

L’Abruzzo è una terra magica nella quale è possibile trovare di tutto nel giro di pochi chilometri. Paesaggi spettacolari, che si estendono dal mare immacolato alla montagna incontaminata e selvaggia. In questo articolo ci occuperemo principalmente del paesaggio montano e della possibilità di immergersi totalmente nella natura, all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Il borgo di Villetta Barrea

Tra i tanti esempi di borghi incantevoli che è possibile visitare in Abruzzo c’è Villetta Barrea. Una cittadina che si espande sulle rive del Sangro ed è sovrastata dal monte Mattone. Si tratta di un piccolo centro abruzzese, collocato nel bel mezzo del Parco, ricco di vicoli e scorci caratteristici, o il castello trecentesco, meta apprezzata da molti turisti. Un luogo ideale per una vacanza rilassante, la cui storia accertata risale al 1426 grazie ad una citazione su un atto notorio dell’epoca. Villetta Barrea probabilmente divenne un Borgo abitato quasi di colpo a causa del trasferimento in massa della comunità romana di Rocca Intramonti, distrutta dalle fiamme di un incendio. Fu proprio questa comunità a portare nel Borgo l’attività di allevamento ovino e di transumanza, caratteristica delle zone occupate dai Sanniti e dai Romani. Un’attività che ha portato ricchezza fino all’800 ed ha anche dato origine ai piatti caratteristici della zona.

Pages: 1 | 2 | 3 | Single Page

Condividi:

Leave a reply