VINO FUORI DAGLI SCHEMI: LE REGIONI VINICOLE CHE NON CONOSCETE

2020
0
Condividi:

Alla scoperta di un trend in continuo aumento che, solamente nel 2015, è cresciuto del 25%: l’enoturismo sta facendo impazzire sempre più viaggiatori. Per questo motivo, ultimamente, le sue mete sono cambiate. Dal ben noto Portogallo alla splendida Croazia, passando per le verdi colline dell’Austria fino alle assolate terre della California, e molto altro ancora. Ecco quali sono le 10 regioni vinicole meno conosciute del mondo e perché visitarle subito.

Georgia del Nord

Fra le regioni vinicole meno note, Georgia è un paese davvero tutto da scoprire. Secondo recenti studi ospita 524 varietà di uve regolarmente catalogate, le quali producono eccellenti vini sia rossi che bianchi. In particolar modo viene citato il Khvanchkara, vino semi-dolce realizzato e prodotto con uve della regione di Racha-Lechkumi. Nel tempo sembra che sia stato proprio questo il vino preferito di Stalin.

Per quanto riguarda i bianchi, invece, ben noti sono il Pirosmani, famoso per essere un chiaro omaggio all’omonimo pittore georgiano; il Mtsvani e il Rkatsiteli, fatti entrambi con le medesime uve da cui prendono il nome. Decisamente un motivo in più per partire alla scoperta di questa meravigliosa regione, poco conosciuta per le sue doti vinicole.

GEORGIA DEL NORD - Le regioni vinicole meno conosciute del mondo

GEORGIA DEL NORD – Le regioni vinicole meno conosciute del mondo

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 |... 5 |... 6 |... 7 |... 8 |... 9 ... | Single Page

Condividi: