PORTOGALLO MARAVILLHOSO, ON THE ROAD NEL PARCO NAZIONALE DI SINTRA CASCAIS

6293
0
Condividi:

Palazzi fiabeschi, piccoli villaggi e sentieri panoramici. Ma anche spiagge, mare e percorsi enogastronomici. Fino al punto più occidentale d’Europa, dove il sole svanisce nell’oceano. Eccovi il Parco Nazionale di Sintra in 20 mosse. Per un day trip da Lisbona o un week end d’estate alla scoperta di un Portogallo dimenticato.

Lord Byron la definì un giardino dell’Eden. Hans Christian Andersen addirittura il posto più bello del Portogallo. E dai tempi dei loro viaggi, a Sintra molto poco è cambiato. Nel Parco Nazionale di Sintra – Cascais, a meno di un’ora da Lisbona, il tempo sembra infatti essersi fermato.

Quasi 700 kilometri quadrati di natura incontaminata, rotta solo dai pochi sonnolenti villaggi della costa. O dai palazzi fiabeschi che si stagliano tra i boschi. Un luogo ricco di testimonianze storiche e culturali. Tanto da esser dichiarato, nel 1995, sito Unesco.

La storia

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Pálacio de Pena

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Pálacio de Pena

E pensare che tutto si deve ad un microclima speciale, mite in inverno e fresco in estate. Già i Mori del medievale regno di Al-Gharb lo sfruttarono, edificando nella zona forti e palazzi di delizia. Una tradizione portata poi avanti dai cattolicissimi reali portoghesi, che attorno al ‘500 designarono Sintra residenza estiva della Corte costruendo il Palazzo Reale di Sintra, oggi monumento nazionale. Un capolavoro dello stile manuelino, dove perdersi tra migliaia di azulejos.

L’età dell’oro

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Villa di Monserrate

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Villa di Monserrate

Tra il XVIII e XIX secolo Sintra ebbe poi la sua età dell’oro: l’intera aristocrazia portoghese iniziò una gara alla costruzione del palazzo più bello. Come il tripudio barocco della Reggia di Queluz. O la visionaria neo-moresca Villa di Monserrate. O ancora lo Chalet Biester, utilizzato come ambientazione per il colossal La nona porta di Polansky. Fino al massimo esempio della stravaganza architettonica portoghese: il Palacio de Pena, che ispirò Ludwig nella costruzione del castello di Neuschwanstein in Germania.

On the road

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Estrada do Guincho

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Estrada do Guincho

Ma il Parco Nazionale di Sintra va ben oltre le stravaganti architetture delle colline. Una volta arrivati a Cascais da Lisbona si prende l’Estrada do Guincho, che diventa poi Rua do Cabo. Attraverso 20 kilometri di paesaggi costieri mozzafiato si arriva al Cabo da Roca, il punto più occidentale d’Europa. Che gli antichi credevano luogo dove la terra finisce ed il mare comincia.

Falesie di oltre cento metri cadono a picco nell’Oceano, creando uno scenario aspro e grandioso costellato di spiagge. Come la Praia do Guincho, che con le sue onde potenti è diventata un paradiso per surfisti. O di piccoli paesini sonnolenti. Azenhas do Mar, ad esempio, che abbaglia con il bianco assoluto delle sue casette a picco sul mare.

Eventi tutto l’anno

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Parco di Monserrate

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Parco di Monserrate

E poi ancora sentieri sterrati, boschi dove l’eco dell’uomo sembra lontano ma dove la sua mano ha lasciato una favolosa impronta. Tra piatti ricchi della tradizione e vinho tinto a profusione, prodotto a Colares, nei confini del parco. Qua l’intero anno si colora di mille eventi sportivi e culturali. Come le nottate musicali ai Palazzi di Pena e Queluz. O il cinema estivo all’aperto nei giardini di Monserrate. O ancora le escursioni organizzate a cavallo sui sentieri del parco.

SINTRA IN 20 MOSSE

Praia do Porto do Touro e Praia da Grota

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Costa portoghese (Ph. by vivilisbona.it)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Costa portoghese (Ph. by vivilisbona.it)

Percorrendo la costa verso nord, in direzione Cabo da Roca, si incontrano molte piccole insenature. Con scogli e spiagge dove fare un bagno nell’Oceano. Le più belle sono la Praia do Porto do Touro e la Praia da Grota, entrambe raggiungibili dalla strada con una passeggiata panoramica di 15 minuti.

Cascais

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Cascais (Ph. by @handluggageonly)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Cascais (Ph. by @handluggageonly)

Cascais è una cittadina di antiche origini, divenuta da più di un secolo meta di un turismo d’élite. Da non perdere la Fortezza e il Museo Conde de Castro Guimaraes, ex residenza di un magnate irlandese, esempio architettonico dello stile Folly d’inizio ‘900. Qua si trova anche Villa Italia, residenza d’esilio di Umberto II, il re di Maggio, trasformata oggi in hotel di lusso. Per una pausa gustosa, provate il Restaurante Maria Pia, affacciato sul porticciolo, e ordinate la fajolada de pescado: il Portogallo in un piatto.

Restaurante Maria Pia

Passeio Dona Maria Pia, 2750-310 Cascais, Portugal

+351 21 483 5348

restaurantemariapia.pt

Queluz

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Palazzo di Queluz (Ph. by portugalgb.blogspot)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Palazzo di Queluz (Ph. by portugalgb.blogspot)

Il Palazzo di Queluz è chiamato la Versailles del Portogallo. Fu costruito intorno alla metà del XVIII secolo come dimora estiva della famiglia reale. Nelle sue 22 sale ospita una rara collezione di arredi, dipinti e ceramiche portoghesi. Ogni anno, a ottobre, il Festival Notti di Queluz propone un repertorio di musica settecentesca nella suggestiva cornice del Palazzo.

Il microclima di Sintra

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Sintra (Ph. by @thousandwonders)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Sintra (Ph. by @thousandwonders)

Nonostante si trovi a soli 10 km dal mare, la piccola cittadina di Sintra ha un aspetto e una vegetazione quasi montana. Ciò per lo speciale e piacevole microclima della regione, che attirò prima i Mori e poi i nobili portoghesi che qua trascorrevano l’estate.

Perdersi a Sintra

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Le stradine di Sintra (Ph. by portugalvirtual)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Le stradine di Sintra (Ph. by portugalvirtual)

Scegliete una delle strette vie del centro di Sintra e perdetevi tra negozi di souvenir, facciate in maioliche di antichi palazzi e rigogliosi giardini nascosti dietro alti muri. O tra le decine di tapas bar che propongono la gustosa cucina locale. Uno fra tutti, la Romaria de Baco: un locale semplice nell’aspetto ma ricercato nel gusto. Da non perdere le polpette impanate di patate e salsiccia.

Romaria de Baco

R. Gil Vicente 2, 2710-542 Sintra, Portugal

+351 21 924 3985

romariadebaco.pt

Palacio de Pena

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Pálacio de Pena (Ph. by @marypink)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Pálacio de Pena (Ph. by @marypink)

L’eclettico Palacio de Pena è il simbolo delle fiabesche costruzioni che la corona e i nobili portoghesi edificarono nei secoli sulle colline di Sintra. Nella sua architettura convivono stili che vanno dal moresco, al manuelino al gotico e al barocco. Commissionato del re Ferdinando II nel 1837, che lo disegnò a quattro mani con l’architetto tedesco Ludwig von Eschwege, richiese quasi 50 anni per essere terminato.

Il Palacio fu ralizzato e progettato per volere di Ferdinando II del Portogallo, nobiluomo di origini tedesche che, divenuto re del Portogallo nel 1837 per matrimonio, chiamò dalla Germania l’architetto Eschvege perché costruisse un palazzo mai visto prima, fondendo lo stile romantico tedesco con la più pura tradizione architettonica portoghese. Ne uscì così un luogo incantato dal quale, venti anni più tardi, un altro tedesco visionario prenderà spunto per la sua opera magna: Ludwig di Baviera, che proprio al Palacio de Pena guarderà come modello per la costruzione del famosissimo castello di Neuschwanstein in Germania.

Gli interni del Palacio de Pena

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Gli interni del Pálacio de Pena (Ph. by @ambrana)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Gli interni del Pálacio de Pena (Ph. by @ambrana)

Nonostante la ricchezza delle decorazioni, le dimensioni degli interni sono abbastanza contenute. Ciò perché Ferdinando voleva creare un ambiente confortevole e familiare, lontano dai fasti della corte di Lisbona. Questo, assieme ad avanguardie tecniche come il riscaldamento a termosifoni e le cucine a gas, lo resero la prima reggia moderna d’Europa.

I giardini del Palacio de Pena

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - I giardini del Pálacio de Pena

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – I giardini del Pálacio de Pena

I giardini del Palacio de Pena vennero invece progettati su larghissima scala. Modellati attorno al principio del parco romantico, molto in voga nell’Europa del XIX secolo. Nei 200 ettari del parco si trovano laghi artificiali, costruzioni fantastiche e terrazze panoramiche, dalle quali lo sguardo arriva fino a Lisbona.

Il Pozzo degli Iniziati

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Quinta de Regaleira (Ph. by @jert-jan)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Quinta de Regaleira (Ph. by @jert-jan)

Il Pozzo degli Iniziati è una delle tante architetture visionarie del parco di Quinta de Regaleira, la dimora dei nobili Monteiro che tra XIX e XX secolo fece la comparsa sulle colline di Sintra. Il parco di Regaleira rappresenta un unicum nella zona perché vuole rappresentare un percorso iniziatico, con richiami all’esoterismo e alla massoneria. Il culmine di questo percorso è proprio il pozzo che, con la sua scala a spirale di 9 piani, scende fin a 30 metri di profondità, ricordando i gironi infernali della Divina Commedia.

Praia do Guincho

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Praia do Guincho (Ph. by @jizzaroundtheworld.com)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Praia do Guincho (Ph. by @jizzaroundtheworld.com)

Perfino James Bond è arrivato sulla Praia do Guincho in Al servizio segreto di sua maestà. Infatti, con la sua ampiezza scenica, è la spiaggia più bella del parco costiero di Sintra Cascais. Ma anche la più frequentata in ogni stagione. Questo perché, grazie all’alternarsi dei venti atlantici, Guincho è in estate lo spot perfetto per windsurf e kitesurf, mentre in inverno le onde ciclopiche attirano surfisti da tutta Europa. 

Le cantine di Colares

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Cantine di Colares

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Cantine di Colares

Le cantine di Colares sono una delle mecche enologiche del Portogallo. Il cavallo di battaglia di queste cantine, fondate negli anni ’30, è il Ramisco: un vino rosso autoctono che, grazie alla vicinanza del mare, rimane molto delicato al gusto. Ma non mancano nemmeno Malvasie e Passiti. Del resto, siamo nella patria del Porto!

La Villa di Monserrate

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Pálacio Monserrate (Ph. by @keywordsuggest.com)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Pálacio Monserrate (Ph. by @keywordsuggest.com)

Il Palazzo, o Villa, di Monserrate racconta della storia d’amore tra un inglese e Sintra. Francis Cook, infatti, in uno dei suoi viaggi, si invaghì a tal punto di questa zona che decise, nel 1855, di comprare una villa e di ristrutturarla completamente in stile eclettico moresco, lanciando le basi di quello stile detto il Romantico di Sintra. La campagna di lavori fu così massiccia da creare una ripresa dell’economia locale; tanto che il re del Portogallo Luigi I diede a Cook il titolo di Visconte di Monserrate.

La stanza della cupola

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - La stanza della cupola di Monserrate

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – La stanza della cupola di Monserrate

La stanza della cupola concentra in sé tutti gli elementi dello stile neo-Moresco di Sintra. Ed il recente restauro permette di ammirarla in tutto il suo splendore. Ma anche l’esterno della villa ed i giardini sono plasmati sul disegno arabo. Da visitare in estate, quando vengono organizzate serate di cinema all’aperto sui prati con davanti la villa illuminata.

Piatti tipici: il baccalà

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Bacalhau (Ph. by cookdiary.net)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Bacalhau (Ph. by cookdiary.net)

Il baccalà (Bacalhau) è uno dei piatti tipici della tradizione portoghese. Nella zona di Sintra viene spesso proposto, ottimo, con patate e cipolla. Ma anche fritto, in polpette o alla griglia. O in crocchette con salsa di pomodoro dolce. Un indirizzo su tutti a Sintra per gli amanti del baccalà è il centralissimo ristorante Adega das Caves.

Adega das Caves

R. Pendoa 2, 2710-542 Sintra, Portugal

+351 21 923 0848

La strada costiera N247

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Strada costiera N247 (Ph. by @jizzaroundtheworld.com)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Strada costiera N247 (Ph. by @jizzaroundtheworld.com)

La strada costiera N247 parte da Cascais e arriva a Cabo do Roca. È la più panoramica di tutta la zona, con poco traffico e paesaggi da cartolina. Che si possono ammirare dalle tantissime piazzole di sosta progettate ad hoc.  

Cabo da Roca

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Cabo da Roca (Ph. by riatours)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Cabo da Roca (Ph. by riatours)

Cabo da Roca è il punto più occidentale d’Europa. Sulla punta della scogliera, a 140 metri sul livello del mare, si trova un faro costruito nell’800. Dal faro si snodano vari sentieri sterrati, di diversa lunghezza, che conducono a diversi punti panoramici. È un punto interessante anche per gli amanti di birdwatching, dove trovare cormorani, falchi pellegrini, e altri rapaci notturni.

Azhenas do mar

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Azhenas do mar

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Azhenas do mar

Azhenas do mar, a 10 km da Sintra, è un pittoresco villaggio della costa. Famoso per le sue casette bianche a picco sul mare.

Palacio de Seteais

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Pálacio de Seteais

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Pálacio de Seteais

Per un soggiorno veramente autentico, state al Palacio de Seteais, l’antica casa dei Marchesi di Marialva oggi trasformata in hotel di lusso. La struttura conserva intatto il fascino dell’epoca d’oro di Sintra, grazie agli arredi originali e all’immutata disposizione del parco e dei giardini. Nei quali è stata comunque ricavata una moderna piscina da cui ammirare il tramonto sul parco di Sintra.

Palacio de Seteais

Rua Barbosa Du Bocage 8, 2710-517 Sintra, Portugal

+351 21 923 3200

tivolihotels.com/en/tivoli-palacio-de-seteais

Pálacio Nacional de Sintra

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais - Pálacio Nacional de Sintra (Ph. by struxtravel)

On the road nel Parco Nazionale di Sintra Cascais – Pálacio Nacional de Sintra (Ph. by struxtravel)

Il Pálacio Nacional de Sintra è un capolavoro dello stile manuelino, rimaneggiato nel barocco, dove perdersi tra migliaia di azulejos, le celebri piastrelle portoghesi che qua trovano espressioni tra le più raffinate. Tra cui quelle della grotta barocca del cortile, che vanta uno dei primi sistemi di aria condizionata moderni.

Condividi: