5 ON THE ROAD PANORAMICI IN EUROPA A BORDO DELLA NUOVA MAZDA CX-5

2521
0
Condividi:

Presentata a Barcellona la nuova Mazda CX-5, il suv che mette il guidatore al centro dell’automobile. Con la quale partire alla scoperta di 5 on the road panoramici in Europa. 

Il nuovo Mazda CX-5

5 on the road panoramici in Europa a bordo della nuova Mazda CX-5

Fusione tra cavallo e cavaliere. Questo sta alla base del Jimba Ittai: il principio giapponese che ricerca l’armonia tra individuo e mezzo. E proprio questa filosofia ha portato alla creazione della Mazda CX-5, un suv costruito attorno al guidatore e progettato per adattarsi a chiunque sia al volante.

L’esterno coniuga l’estetica calibrata tipica del brand giapponese ed una nuova e contemporanea aggressività della scocca. Tutto sempre secondo il Kodo: il mantra del design Mazda, che ricerca linee pulite ma non statiche, che enfatizzino il movimento senza interrompere la purezza della forma.

Arriva poi la tinta Soul Red Chrystal che, tramite l’applicazione di tre diversi strati di colore, permette all’auto di avere una luminosità ed una profondità innovative per il settore automotive.

Ma dove il Jimba Ittai meglio si realizza è nel design degli interni. La postazione di guida è disegnata per mettere idealmente il guidatore al centro della vettura, aumentando così l’idea di controllo sul mezzo.

Tutti i particolari vanno ad incrementare la sicurezza del Cx-5. Come la frenata automatica d’emergenza; o il contachilometri ad ologramma sul parabrezza, che permette di non distogliere mai lo sguardo dalla strada. E perfino un sistema di riconoscimento della segnaletica stradale

L’assetto sportivo, unito alla comodità di un suv, rendono l’auto perfetta per un on the road alla scoperta di qualche pittoresco angolo d’Europa. Come uno di questi nostri 5 percorsi, per ammirare il rosso del tramonto estivo fondersi con il Soul Red Crystal di Mazda CX-5. 

Route Napoleon – FRANCIA

On the road panoramici - Route Napoleon

On the road panoramici – Route Napoleon

Da Antibes a Grenoble. O viceversa. La Route Napoleon attraversa Provenza e Alpi francesi, sulle tracce del percorso che fece Napoleone quando, in fuga dall’Elba, tentò di raggiungere Parigi. Partendo da Golf Juan, dove il condottiero sbarcò, si segue la statale N85, lungo quasi quattrocento chilometri di panorami mozzafiato. Prima tappa: Grasse, nobile città dei profumi. Da qua si abbandona lentamente la macchia mediterranea per immergersi nel paesaggio pre-montano delle Gole del Verdon: un parco naturale nazionale che segue l’omonimo fiume, dove la strada si fa sempre più tortuosa. Le curve continuano poi sul Col de Leques, da dove si scende verso Digne Les Bains. Qua il percorso spiana, attraversando una piacevole campagna. Ci si può fermare a Gap o a San Firmin, per poi proseguire verso i laghi di Laffrey che, col loro color turchese, rappresentano una piacevole sosta. Ultima tappa: Grenoble, capoluogo dell’Isère. 

Romantische Straße – GERMANIA

On the road panoramici - Romantische Strasse

On the road panoramici – Romantische Strasse

La Romantische Strasse è uno degli itinerari on the road più conosciuti d’Europa. Si snoda infatti per i 366 chilometri dei più affascinanti paesaggi della Baviera. Il percorso parte da Fussen, piccola cittadina accanto al castello di Neuschwanstein, il leggendario palazzo del principe Ludvig, già divenuto simbolo dell’intera Baviera assieme al vicino castello di Hohenschwangau. Si incontra poi la città di Landsberg, che sorge sulle rive del fiume Lech e che merita una visita per i suoi palazzi in stile bavarese. Salendo ancora verso nord si arriva a Augsburg, le cui origini risalgono al 15 a.C., quando venne fondata per volere dell’imperatore Augusto. Da non perdere il Duomo e l’istituto St. Anna, uno dei centri nevralgici della riforma luterana. Altra sosta consigliata è Dinkelsbühl, con il suo bellissimo centro storico medievale. Il percorso termina poi a Würzburg, città famosa per il Residenz: il monumentale castello barocco dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. 

Ring of Kerry – IRLANDA

On the road panoramici - Ring of Kerry

On the road panoramici – Ring of Kerry

Nonostante sia una delle mete più gettonate d’Irlanda, il Ring of Kerry, nella penisola di Iveragh, mantiene un fascino speciale: un anello di circa 200 chilometri che dalla penisola di Dingle porta a Kenmare seguendo una panoramica strada costiera. Per tornare poi a Killorglin passando da Killarney.

Il percorso sembra una cartolina d’Irlanda. La sinuosa e verde campagna scende verso il mare, tra fattorie, spiagge e panorami sconfinati, attraverso una natura che dona un enorme senso di libertà. Lasciando la costa, il mare si trasforma poi in laghi circondati da colline dove la vegetazione si accende, in estate, dei colori dell’erica in fiore. Fino ad arrivare a Killarney, cuore della penisola di Iveragh. Dove potersi dedicarsi alle attività all’aria aperta del Killarney National Park.

Trollstigen – NORVEGIA 

On the road panoramici - Trollstigen

On the road panoramici – Trollstigen – foto di Christoph Schaarschmidt

Un percorso per gli amanti del brivido. O della guida spericolata. La Trollstigen, o “scala dei Troll” è una breve strada di 11 tornanti che si snoda dalla statale E136. 

È stata dichiarata Strada Turistica Nazionale dato l’interesse panoramico del percorso. Una pendenza media del 12% e tratti ad una sola corsia la rendono però una strada per temerari e guidatori esperti. Si trova nel Parco Nazionale del Reinheimen, il terzo per estensione tra i parchi norvegesi. Dal punto panoramico sulla vetta sembra quasi che la macchina sia sospesa nel vuoto. Ma anche i meno sportivi al volante possono provare l’emozione di ammirare da lassù la potente natura norvegese: si può infatti salire a piedi lungo una ripida mulattiera parallela. Che un tempo era l’unico collegamento tra le due vallate collegate dalla Trollstigen.

Transfagarasan – ROMANIA 

On the Road panoramici - Transfagarasan

On the Road panoramici – Transfagarasan

Il nome può sembrare uno scioglilingua. Ma questa in realtà è una delle strade più belle del mondo. Corre per 152 chilometri tra i Carpazi, in Romania, collegando Transilvania e Muntenia. È conosciuta anche come “la follia di Ceausescu”, che tra il 1970 e il 1974 la costruì per permettere all’esercito romeno di fronteggiare un’eventuale invasione sovietica. Parte da Bascov per arrivare al lago glaciale di Balea, attraverso le vette più alte della Romania, tra paesaggi aridi di montagna e verdi vallate. È inoltre aperta solo in estate a causa dei ghiacci invernali.

mazda.it 

Condividi: