MARE ALTERNATIVO: CAMMINANDO SULLE ACQUE DEL NORD EUROPA CON IL MUD WALKING

1349
0
Condividi:

Non stiamo parlando di qualcosa di miracoloso, bensì di un modo diverso (condito da un pizzico di avventura) di entrare in contatto con l’ecosistema marino. È il Mud Walking, da praticare in una vasta area litoranea fangosa prodotta dell’effetto delle maree. Immersi nell’intensa luce del Mare del Nord.

Lo chiamano mud walking, letteralmente “camminata nel fango”. Ma non stiamo parlando di campi allagati dal maltempo con annessi disagi.

Il mud walking è una singolare attività sportiva – un modo alternativo per vivere il mare di fine estate – che si può praticare nei bassifondi di un tratto di costa dellEuropa Nord Occidentale. Siamo nel Nord dei Paesi Bassi, nel cosiddetto Mare dei Wadden (dove wadden sta proprio per “fangoso”).

Mare dei Wadden - Mare alternativo: camminando sulle acqua del Nord con il Mud Walking. Ph. by Filippo Nardozza

Mare dei Wadden – Mare alternativo: camminando sulle acqua del Nord con il Mud Walking. Ph. by Filippo Nardozza

Questo “mare” dal nome tra il misterioso e il fiabesco è una piana litoranea formata dalle maree. Dalla Frisia (regione dei Paesi Bassi del Nord) arriva fino alla Danimarca meridionale. Un insieme di terre umide e melmose che emergono, lasciate quasi interamente scoperte dall’acqua, in condizioni di bassa marea, per poi essere sommerse con l’alta marea. Entrambi i fenomeni si ripetono dalla notte dei tempi due volte al giorno, mutando costantemente la conformazione di questa distesa di terra e acqua in cui “paciugare” è un vero e proprio sport. Il Mare dei Wadden è separato poi dal Mare del Nord vero e proprio (quindi dal mare aperto) da una linea di placide isolette costiere, della cui vista si può facilmente godere in lontananza.

Ma quando e come si pratica il mud walking?

Naturalmente nelle ore di bassa marea, e per questo è necessario avventurarsi con una guida che sappia condurvi nell’immensità del Wadden nel momento giusto, garantendo di non essere travolti dalle onde e dall’innalzarsi del livello del mare.

Diga costiera - Mare alternativo: camminando sulle acqua del Nord con il Mud Walking. Ph. by Filippo Nardozza

Diga costiera – Mare alternativo: camminando sulle acqua del Nord con il Mud Walking. Ph. by Filippo Nardozza

Potete provarlo partendo dal piccolo borgo di Pieterburen, nella provincia di Groningen (Paesi Bassi del Nord, appunto). Qui ci si incontra con la guida, che in auto conduce i visitatori – tra campi, fattorie e pecore in libertà – sino alla diga costiera; quest’ultima, costituita da massi, è stata eretta per proteggere la campagna da eventuali mareggiate. Scavalcata la diga, inizia la vera impresa. Scarpe solide ai piedi (meglio se impermeabili, ma sono adatte anche delle buone scarpe da tennis che potrete sempre lavare in lavatrice, se proprio non vorrete separarvene) ci si addentra in fila indiana, e con cautela, nel bassofondo melmoso, alternando tratti quasi completamente in secca a veri e propri canali che tagliano la spiaggia fangosa, ritrovandosi con l’acqua anche oltre le ginocchia.

Mare alternativo: camminando sulle acqua del Nord con il Mud Walking. Ph. by Filippo Nardozza

Mud Walking. Ph. by Filippo Nardozza

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 ... | Single Page

Condividi: