MOSTRE LONDRA 2017: LE ESPOSIZIONI IMPERDIBILI DI QUESTA PRIMAVERA

4468
0
Condividi:

La capitale del Regno Unito è ideale meta di viaggio durante la stagione primaverile, anche in ragione del gran numero di esposizioni in programma. Di seguito un elenco delle 10 mostre mostre d’arte più stimolanti.

The Japanese House: Architecture and Life after 1945

MOSTRE LONDRA 2017

MOSTRE LONDRA 2017

Presso la Barbican Art Gallery fino al 25 giugno 2017 sarà possibile visitare una mostra dedicata all’architettura residenziale domestica giapponese. L’evento, interamente dedicato alla progettazione e all’interior design, realizza una precisa analisi dell’architettura e degli stili di vita nipponici dalla seconda guerra mondiale ai nostri giorni. Oltre 20 architetti del XX secolo di fama internazionale e progettisti contemporanei rivelano gli aspetti essenziali dell’unità abitativa giapponese, le cui linee moderne e minimali continuano ad influenzare le tendenze del design internazionale.
The Japanese House: Architecture and Life after 1945
Fino al 25 giugno 2017

Apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (Giovedì e Venerdì fino alle 21.00)  
Biglietto adulti £ 14.50
Barbican Art Gallery, Silk St, London EC2Y 8DS

Il Rinascimento italiano alla National Gallery

Il Rinascimento italiano è celebrato attraverso la relazione tra due grandi artisti che segnano la fase più matura della storia dell’arte rinascimentale. La proverbiale monumentalità e l’intensità espressiva di Michelangelo Buonarroti hanno indubbiamente influenzato il percorso creativo di Sebastiano del Piombo, conferendo forte plasticità ed evidenza realistica alle sue figure. Il rapporto di amicizia tra i due artisti corre in parallelo con una collaborazione artistica che durerà più di venticinque anni. Le opere in mostra, tra cui dipinti, disegni, sculture e lettere, attestano il reciproco contributo stilistico in importanti capolavori tra i quali la “Resurrezione di Lazzaro” di Sebastiano del Piombo, già alla National Gallery, e il “Cristo Risorto” di Michelangelo, proveniente dalla Chiesa di San Vincenzo Martire a Bassano Romano.

Michelangelo & Sebastiano
Fino al 25 giugno 2017
Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (Venerdì fino alle 21.00)
Biglietto adulti £ 16.50 (£ 15.00 senza donazione)
National Gallery Sainsbury Wing Trafalgar Square, London WC2N 5DN

Reading Drawings: alla Courtald Gallery disegni e stampe da interpretare

Alla Courtauld Gallery è in mostra un’interessante analisi del disegno dal Rinascimento ai nostri giorni. I disegni e le stampe in mostra, provenienti dal Courtauld Institute of Arts, permettono di indagare il contenuto quasi criptico delle iscrizioni e delle annotazioni degli stessi artisti. Per non parlare delle registrazioni per i cambi di proprietà. I disegni, sebbene avessero funzione di studio o costituissero bozze preparatorie, sono da considerare documenti di effettivo valore storico e fonte di studio nella ricostruzione della storia di un’opera. Sono infatti utili per indagare il processo creativo dell’artista o conoscere dettagli che altrimenti andrebbero perduti.

Reading Drawings
Fino al 4 giugno 2017 
Aperta tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00 (ultimo ingresso 17:30)  
Biglietto adulti £ 7.00
Courtauld Gallery Strand London, WC2R 1LA

A century of Photography 1840 – 1940, National Portrait Gallery

100 anni di storia della fotografia sono riassunti in un’interessante selezione degli scatti più innovativi dal 1840 al 1940, alla National Portrait Gallery fino al 1 ottobre 2017. I curatori della mostra hanno selezionato scatti di artisti e fotografi di fama internazionale come Edward Weston e Frederick Evans. In mostra anche i più antichi e rari esempi di fotografia, tra cui opere di Julia Margaret Cameron e Lewis Carroll.

A Century of Photography, 18401940
Fino al 1 Ottobre 2017  
Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (Giovedi e Venerdì fino alle 21.00)
Ingresso Gratuito  
National Portrait Gallery, St. Martin’s Place, London WC2H 0HE

Howard Hodgkin: About Friends

Fino al 18 giugno sempre la National Portrait Gallery ospiterà una mostra dedicata alla ritrattistica di uno dei più grandi pittori inglesi viventi: Howard Hodgkin. Le opere dell’artista sono il frutto di un linguaggio personalissimo, che con vigorose pennellate e forti cromie rappresenta in maniera allusiva e frammentaria l’apparenza della figura umana. Un linguaggio che finì per scardinare le tradizionali forme di rappresentazione visiva. 

Howard Hodgkin: About Friends
Fino al 18 giugno 2017 Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (Giovedi e Venerdì fino alle 21.00)
Biglietto adulti £ 12.00 (£ 10.00 senza donazione)
National Portrait Gallery, St. Martin’s Pl, London WC2H 0HE

Due diverse esposizioni celebrano il mito di Diana e quello di Amy Winehouse

Diana: Her fashion story” è il titolo della mostra che, inaugurata lo scorso 24 febbraio, si protrarrà fino al 2018. Eleganti abiti da sera, raffinati tailleur e vestiti classici e sobri rivelano l’evoluzione dello stile e del gusto della principessa del Galles, diventata icona di stile e artefice della reinterpretazione del vestire nell’etichetta di corte della famiglia reale.

Diana: Her Fashion Story
Fino al 2018
Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 16.00 fino al 28 Febbraio 2017
Dalle 10.00 alle 18.00 dal 1 Marzo al 31 Ottobre 2017
Biglietti: l’ingresso alla mostra è incluso nei biglietti di ingresso di Kensington Palace
Kensington Palace, Kensington Gardens, London W8 4PX

Fino al 25 settembre 2017 invece il Jewish Museum ospita l’attesa mostra dedicata ad un intimo ritratto della cantante Amy Winehouse, lontano dai riflettori dei media. L’allestimento indaga i rapporti con la famiglia attraverso l’esposizione di oggetti, fotografie, diari e abiti, rivelando un’immagine più autentica di colei che è stata definita la precorritrice del soul bianco.

Amy Winehouse: A Family Portrait
Fino al 24 settembre 2017 Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00 (Venerdì fino alle 14.00)
Biglietto adulti £ 8.50
Jewish Museum London, Raymond Burton House
129131 Albert Street, London NW1 7NB

Guido Cagnacci: soggetti religiosi ed erotismo

Dal 15 febbraio al 21 maggio torna nel Regno Unito dopo oltre 30 anni la Maddalena Penitente di Guido Cagnacci (1601-1663), celebre e anticonvenzionale pittore barocco italiano. Di evidente formazione caravaggesca, ma profondamente dedito al naturalismo di Guido Reni, l’artista è divenuto celebre per l’evidenza erotica dei suoi nudi e per lo straordinario senso del colore. Personaggi sacri ed eroine sono rappresentati in modo sensuale e seducente, fornendo una personale interpretazione delle tendenze stilistiche dell’epoca.

Cagnacci’s Repentant Magdalene: An Italian Baroque Masterpiece from the Norton Simon Museum Fino al 21 maggio 2017 Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (Venerdì fino alle 21.00)
Ingresso Gratuito  
National Gallery, Sainsbury Wing Trafalgar Square, London WC2N 5DN

Places of the Mind: British watercolour landscapes 1850–1950

Fino al 27 agosto al British Museum sarà possibile visitare l’esposizione sul genere pittorico del paesaggismo. La mostra analizza temi e stili dei pittori paesaggisti dall’età vittoriana al XX secolo. 125 le opere presenti, esposte seguendo un percorso che coniuga criteri stilistici e cronologici. Tra i più celebri pittori, J. M. W. Turner, uno dei massimi rappresentanti del genere che indagò la natura mirando alla resa degli effetti atmosferici. Tra le altre opere esposte compaiono capolavori realizzati da maestri del calibro di James McNeil Whistler, Edward Burne Jones, John Singer Sargent, Muirhead Bone, Paul Nash, John Minton, Henry Moore e Graham Sutherland.

Places of the Mind: British watercolour landscapes 1850–1950
Fino al 27 agosto 2017
Aperta dal Lunedì al Giovedì dalle 10.00 alle 17.30
Venerdì fino alle 20.30 Sabato e Domenica dall 9.00 alle 17.30  
Ingresso Gratuito
British Museum, Room 90 Great Russell Street, London WC1B 3DG

America after the Fall: Painting in the 1930s

Alla Royal Academy of Arts sarà possibile ammirare fino al 4 giugno 2017 la mostra organizzata dall’Istituto d’Arte di Chicago in collaborazione con il Musée d’Orsay, il Musée de l’Orangerie e la stessa Royal Academy of Arts. La storia dell’America degli anni ’30 dopo il crollo di Wall Street è esaminata attraverso gli artisti del tempo. L’attenzione si focalizza sui repentini cambiamenti sociali dovuti alla grave crisi economica e finanziaria. Tra gli artisti in mostra James Pollock, Georgia O’Keeffe, Edward Hopper, Thomas Hart Benton e Philip Guston.

America after the Fall: Painting in the 1930s
Fino al 4 giugno 2017 Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.30) Venerdì e Sabato fino alle 22.00 (ultimo ingresso 21.30)
Biglietto adulti £ 13.50 (£ 12.00 senza donazione)
Royal Academy of Arts Burlington House, Piccadilly, London W1J 0BD

Condividi: