MOSTRE 2018: QUALI NON PERDERE IN GIRO PER L’ITALIA

3152
0
Condividi:

“Il surrealismo è la magica sorpresa di trovare un leone in quell’armadio in cui si voleva prendere una camicia” Frida Kahlo

Il 2018 è un’annata di mostre importanti in Italia. Dal grande ritorno di Frida Kahlo a Milano alla celebrazione di Rodin a Treviso; dai campi di grano di Van Gogh a Vicenza alle performance di Marina Abramovic a Firenze, fino alle ninfee di Monet al Vittoriano di Roma. Ecco le 7 mostre da non perdere in Italia nel 2018. 

FRIDA. OLTRE IL MITO. IL RITORNO AL MUDEC DI MILANO

DAL 1 FEBBRAIO AL 3 GIUGNO 2018

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l'Italia - Frida Khalo a Milano

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l’Italia – Frida Khalo a Milano

Milano celebra Frida Kahlo con una grande retrospettiva. Un’occasione unica per vedere dopo 15 anni tutte le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più celebri collezioni della pittrice messicana nel mondo. In mostra ci sono anche capolavori mai visti in Italia provenienti da diversi musei internazionali.

La mostra Frida Kahlo. Oltre il mito, allestita al MUDEC di Milano dal 1 febbraio al 3 giugno, è un’esposizione di rottura rispetto a quelle proposte negli ultimi anni. 

Grazie infatti all’Archivio di Casa Azul, riscoperto nel 2007, sono iniziate intorno alla figura di Frida Kahlo e alle sue opere ricerche che propongono nuove chiavi di lettura per scoprire la donna e la pittrice “oltre il mito”, come racconta il titolo della mostra. Una prospettiva interessante e innovativa, soprattutto rispetto agli stereotipi cui spesso la sua figura quasi leggendaria si è prestata per decenni e che ci fa scoprire l’essenza della donna, prima ancora della pittrice. Una donna che è entrata nel mito per la sua storia di ribellione e dolore, prima ancora che di artista. Immancabile e toccante. Da vedere e rivedere.

MUDEC – Museo delle Culture

Via Tortona 56, CAP 20144 Milano

Biglietto Intero € 13 – Ridotto € 11

Orari: lunedì 14.30 – 19.30\martedì – mercoledì 09.30 – 19.30\giovedì – venerdì – sabato 09.30 – 22.30\domenica 9.30 – 20.30

A TREVISO LA MOSTRA SU RODIN, UN GRANDE SCULTORE AL TEMPO DI MONET

DAL 24 FEBBRAIO AL 3 GIUGNO 2018

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l'Italia - Rodin a Treviso

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l’Italia – Rodin a Treviso

In occasione del primo centenario della scomparsa di Auguste Rodin, Treviso celebra lo scultore francese con una mostra nel Museo di Santa Caterina, che si inserisce all’interno del progetto più ampio che quest’anno ha coinvolto il Gran Palais a Parigi e il Metropolitan Museum di New York. In mostra verranno presentate 80 opere, di cui 50 sculture e 30 lavori su carta.

Dal Musée Rodin di Parigi sono in arrivo le opere più celebri di Auguste Rodin, tra cui Pensatore, Bacio, Porta dell’Inferno, Borghesi di Calais. Sono opere che hanno fatto la storia della scultura e che ci parlano della eccezionalità di questo allestimento. In mostra ci saranno anche le primissime opere dell’artista, come Età del Bronzo, opera che fece scandalo al suo apparire, e il San Giovanni Battista. 

Nella mostra di Treviso l’intera vicenda biografica e artistica di Rodin sarà ricostruita anche attraverso lettere e documenti. Un’attenzione speciale verrà data, in questo percorso, all’influenza che la cultura italiana − da Donatello a Michelangelo a Bernini, alla Commedia di Dante – ebbe su Rodin nella creazione delle sue opere.

Treviso, Museo Civico di Santa Caterina

Piazzetta Botter Mario, 1, 31100 Treviso 

+39 0422 658442

Biglietto Intero € 14 – Ridotto € 11

Orari: da lunedì a giovedì: 9.00 – 18.00\da venerdì a domenica: 9.00 – 19.00

LA MOSTRA DI MONET AL VITTORIANO DI ROMA

PROROGATA FINO AL 3 GIUGNO 2018

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l'Italia - Monet a Roma

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l’Italia – Monet a Roma

La mostra di Monet al Vittoriano di Roma è stata prorogata a grande richiesta fino al 3 giugno 2018. Un successo di pubblico che conferma l’attenzione verso il maestro dell’impressionismo e i capolavori arrivati dal Musée Marmottan Monet di Parigi.

Le opere in mostra sono le stesse che l’artista teneva nella sua casa di Giverny e che in seguito il figlio donò al museo. Fino a giugno sarà dunque possibile ammirare le celebri ninfee, le rose e tutte le tele dedicate al celebre giardino giapponese dell’artista.

Il percorso della mostra ripercorre non solo la carriera artistica di Monet, ma anche l’enorme ricchezza della sua produzione. Oltre alle Ninfee, troviamo in mostra anche i paesaggi rurali e urbani di Londra, Parigi, Vétheuil e Pourville e i ritratti dei figli. Tra i capolavori in mostra: Ninfee (1916-1919), Le Rose (1925-1926), Londres. Le Parlement. Reflets sur la Tamise (1905).

Complesso del Vittoriano – Ala Brasini

Via di San Pietro in Carcere, 00186 Roma

+39 06 678 0664

Biglietto Intero € 15 – Ridotto € 13

Orari: da lunedì al giovedì 9.30 – 19.30\venerdì e sabato 9.30 – 22.00\domenica 9.30 – 20.30

LA BIENNALE DI PEGGY IN MOSTRA A VENEZIA

DAL 25 MAGGIO AL 25 NOVEMBRE 2018

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l'Italia - Peggy Guggenheim a Venezia

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l’Italia – Peggy Guggenheim a Venezia

In occasione del 70° anniversario dell’esposizione della collezione Peggy Guggenheim alla Biennale di Venezia, la fondazione festeggerà riproponendo nei locali del museo le sale che furono allestite alla XXIV Biennale di Venezia. Una ricorrenza importante per conoscere o rivedere i capolavori raccolti da Peggy Guggenheim nel suo palazzo sul Canal Grande. Alla Biennale del 1948, infatti, per la prima volta le opere messe insieme dalla mecenate furono esposte al pubblico con un allestimento di Carlo Scarpa.

Ecco così la scusa che ci serviva per tornare a Venezia, in quel posto magico che è la fondazione Peggy Guggenheim e il suo giardino. Per ammirare i Picasso, i Magritte, i Pollock e la vista sul Canal Grande. 

Collezione Peggy Guggenheim

Palazzo Venier dei Leoni
Dorsoduro 701
I-30123 Venezia

+39 0412405411

Biglietto intero € 15 – Biglietto Ridotto € 13

Orari: dalle 10.00 alle 18.00 tutti i giorni, chiuso il martedì

MARINA ABRAMOVIC IN MOSTRA A PALAZZO STROZZI

DAL 21 SETTEMBRE 2018 AL 20 GENNAIO 2019

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l'Italia - Marina Abramovic a Firenze

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l’Italia – Marina Abramovic a Firenze

Palazzo Strozzi a Firenze ospita una grande mostra dedicata a Marina Abramović, una delle personalità artistiche più controverse dell’arte contemporanea, che da sempre utilizza il proprio corpo come principale strumento di espressione. Tra le più celebri, la sua performance al Metropolitan Museum di New York dove l’incontro, chissà se davvero casuale, con il suo ex fidanzato ha commosso il mondo. In mostra ci saranno più di 100 opere che ripercorrono la carriera dell’artista fin dagli anni Settanta, oltre ai suoi lavori più famosi. Marina è direttamente coinvolta nell’allestimento della mostra e sarà presente per rieseguire dal vivo alcune delle sue più toccanti performance.

Una mostra imperdibile sia per chi già la conosce sia per farsi un’idea del fenomeno Abramović all’interno dell’arte contemporanea. 

Palazzo Strozzi 

Piazza degli Strozzi, 50123 Firenze 

+39 055 2645155

Orari: tutti i giorni 10.00-20.00\giovedì: 10.00-23.00

Biglietto Intero € 12 – Ridotto € 9,50

VAN GOGH, TRA IL GRANO E IL CIELO. LA MOSTRA DI VICENZA

FINO ALL’8 APRILE 2018

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l'Italia - Van Gogh a Vicenza

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l’Italia – Van Gogh a Vicenza

A Vicenza, nella Basilica Palladiana, sarà allestita la mostra Van Gogh. Tra il grano e il cielo. In mostra saranno presenti 43 dipinti e 86 disegni del pittore olandese, molti dei quali in arrivo dal Kröller-Müller Museum.

La mostra di Vicenza ripercorre l’intera vita di Vincent Van Gogh, sia attraverso i dipinti che attraverso le lettere al fratello Théo. Leggerle aiuterà il visitatore ad entrare nell’anima dell’artista e capire la radice profonda delle sue opere, i tormenti che vi si celano, la fatica, sia fisica che mentale, che la loro realizzazione ha comportato. In mostra verrà dato ampio spazio anche al disegno. Spesso ingiustamente trascurato, il disegno è invece lo snodo cruciale per capire la nascita travagliata  delle opere di Van Gogh e la sua stessa vita. Una vita segnata dalla sofferenza e dal genio, due componenti che sembrano andare a braccetto e che non smettono di affascinare. Da non perdere.

Vicenza, Basilica Palladiana

Piazza Dei Signori, 36100 Vicenza 

+39 0442 22850

Biglietto Intero € 14 – Ridotto € 11

Orari: da lunedì a giovedì: 9.00 – 18.00\da venerdì a domenica: 9.00 – 20.00

STEVE McCURRY. ICONS IN MOSTRA AL CASTELLO VISCONTEO DI PAVIA

FINO AL 3 GIUGNO 2018

Mostre 2018, quali non perdere in giro per l'Italia - Steve McCurry a Pavia

Alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia, fino al 3 giugno, sarà ospitata una grande retrospettiva che ripercorre 40 anni di carriera di Steve McCurry, considerato oggi uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea.

Attraverso oltre 100 scatti, la mostra Steve McCurryIcons, ci porterà in viaggio dall’India al Giappone, dal Brasile alla Birmania, seguendo McCurry in un viaggio simbolico ed emotivo attraverso le sue immagini più evocative. In mostra sono presenti alcuni dei suoi scatti più noti, tra cui il ritratto di Sharbat Gula, la ragazza afghana che McCurry ha fotografato in un campo profughi in Pakistan e che è diventata un’icona della fotografia contemporanea mondiale.

Con le parole della curatrice della mostra, Biba Giacchetti, “Con le sue foto Steve McCurry ci pone a contatto con le etnie più lontane e con le condizioni sociali più disparate mettendo in evidenza una condizione umana fatta di sentimenti universali e di sguardi la cui fierezza afferma la medesima dignità. Con le sue foto ci consente di attraversare le frontiere e di conoscere da vicino un mondo che è destinato a grandi cambiamenti. La mostra inizia, infatti, con una straordinaria serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e d’ironia”.

Scuderie del Castello Visconteo

Viale XI febbraio 35 – 27100 Pavia

Orari: dal martedì al venerdì 10.00-13.00 – 14.00-18.00\sabato, domenica e festivi 10.00 – 20.00

Biglietto Intero € 12,00 – Ridotto € 10,00 

Condividi: