MEDITERRANEO: VIAGGIO NELLA TERRA DEL MITO – ATENE RITROVATA

1254
0
Condividi:

L’Acropoli di Atene

Mediterraneo: Viaggio nella terra del mito – Atene ritrovata (Ph. Valentina Contavalle)

Mediterraneo: Viaggio nella terra del mito – Atene ritrovata (Ph. Valentina Contavalle)

Per la vostra prima volta ad Atene non dovrà mancare, come prima tappa, l’Acropoli.

Per un itinerario un po’ alternativo, potrete scegliere di percorrere la via Dionysiou Areopagitou, che collega Keramikos – nota per la sua necropoli, oggi quartiere di vasai fino al sito archeologico. Passare attraverso le antiche rovine vi darà una sensazione inebriante.

Solitamente si predilige invece passeggiare per il lungo viale a tratti alberato che va dalla Plaka all’Acropoli, intravedendo sullo sfondo la meta tanto agognata, quasi fosse un passaggio per il vostro viaggio nel tempo. Spesso verrete intrattenuti dalle piacevoli note dei numerosi artisti di strada. E poi ad un tratto, eccola, lì di fronte ai vostri occhi, bianca e fiera. Sembra quasi attendervi.

L’Acropoli è senza dubbio il simbolo di Atene. Da sempre “cartolina” del nostro immaginario, con il tempio che dalla collina domina la città. La sua struttura imponente ed elegante risplende sotto il sole di giorno e spicca, luminosa, nel buio delle notti ateniesi.

La sua rocca, spianata nella parte superiore, si eleva di 156 metri sul livello del mare; il pianoro è largo 140 metri e lungo quasi 280. Una curiosità: è anche conosciuta come Cecropia, in onore del leggendario uomo-serpente Cecrope, il primo re ateniese. Nel 1987, l’Acropoli è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Quando visitare l’Acropoli

Mediterraneo: Viaggio nella terra del mito – Atene ritrovata (Ph. Valentina Contavalle)

Mediterraneo: Viaggio nella terra del mito – Atene ritrovata (Ph. Valentina Contavalle)

Come non sentirsi impotenti di fronte a tanta imponenza. Arrivati al grande spiazzo, sovrastati dal Partenone, ci si sente davvero catapultati in un mondo mitologico. E c’è da ammetterlo: la generazione degli anni ‘80 non perderebbe l’occasione nell’immaginarsi protagonista di un noto cartone animato di quegli anni. Sapreste indovinare quale?

Si potrebbe rimanere un po’ delusi, in un primo momento, nel vedere le innumerevoli impalcature che sembrano sporcare di grigio tutto quel candore. In effetti, sull’Acropoli, i lavori di restauro del Partenone non cessano mai, per ridare all’edificio, icona della classicità, parte del suo antico splendore, così come lo è stato per i Propilei, l’Eretteo ed il tempietto di Atena Nike. Ma ammirandola alle prime luci del mattino, oppure al tramonto, si godrà sempre di spettacolo mozzafiato, soprattutto se si ha la fortuna di osservarla da un punto di vista privilegiato.

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 |... 5 |... 6 |... 7 |... 8 ... | Single Page

Condividi: