MARIO BELLINI E L’ARTE DEL DESIGN ITALIANO

1082
0
Condividi:

“La bellezza ha in sé una forza eversiva e salvifica che spesso trascuriamo, forse perché noi italiani ne siamo costantemente circondati” 

Mario Bellini. Ottantadue anni compiuti a febbraio ed una vita intera dedicata ad una inarrestabile ricerca della bellezza attraverso innumerevoli e poliedrici progetti che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia del design e dell’architettura.

Una moltitudine di arredi, oggetti, macchine ed allestimenti celebrano il design italiano.

Opere architettoniche di grande scala e disegno urbano conferiscono al loro autore l’appellativo di maestro.

Mario Bellini

Mario Bellini

L’attività del designer Mario Bellini inizia nel 1963 e culmina nel 1987 con la retrospettiva dedicata presso il Museum of Modern Art di New York. Dal 1959 al 1962 collabora già con il gruppo Rinascente; poco dopo diviene responsabile Olivetti per macchine di scrittura e calcolatori.

Gli anno ’80 sono poi costellati da crescenti successi nel campo dell’architettura. La sua opera si espande infatti in Giappone, Europa, Stati Uniti, Australia, Emirati Arabi.

Collabora inoltre con importanti industrie: Cassina, Brionvega, Artemide, Flos, Vitra, B&B.

Pages: 1 | 2 | 3 | Single Page

Condividi: