LOCATION SERIE TV: 5 ITINERARI TRATTI DAI VOSTRI SHOW PREFERITI

3407
0
Condividi:

Tutti amiamo viaggiare. C’è chi preferisce farlo con la fantasia, chi con una valigia in mano, chi con entrambe. Se fate parte dell’ultima categoria e non avete paura degli spoiler, ecco 5 proposte d’itinerario nelle location delle vostre serie TV preferite.

Narcos – Medellín, Colombia

Narcos: Vista della funicolare di Medellìn - Location serie TV

Narcos: Vista della funicolare di Medellìn – Location serie TV

Plata o plomo? L’argento e il piombo arrivano a Medellìn insieme a Don Pablo Escobar negli anni 80. Dopo un temporaneo declino, Medellìn ha registrato uno straordinario aumento del turismo proprio grazie a Narcos. Molte agenzie hanno colto la palla al balzo organizzando veri e propri Narcotours.

Per quanto molte scene siano state girate tra Panama, Cile e Stati Uniti, la troupe di Netflix ha girato alcune scene iconiche in città. Si parte da El Poblado, il quartiere ricco della città. Palazzo Monaco è stato nascondiglio di Pablo fino allo scoppio della guerra con il cartello di Cali. Il palazzo, bianco come la cocaina in pieno stile narc-déco, compare diverse volte nella serie TV. Così come il Barrio Pablo Escobar, incastonato tra le montagne.

Nella città bassa si trova invece Parco Bolivàr, dove un barbuto Escobar si gusta un gelato prima della morte nell’episodio 10 della seconda stagione.

Anche se non presente nelle location della serie, il parco museo di Plaza Botero nel centro storico merita una visita. Qui sono esposte oltre 23 statue, realizzate e donate alla città dall’artista Ferdinando Botero, nativo di Medellin.

Game of Thrones – Siviglia, Spagna 

Game of Thrones: I giardini d'acqua all'Alcazar di Siviglia - Location serie TV

Game of Thrones: I giardini d’acqua all’Alcazar di Siviglia – Location serie TV

Per spezzare l’attesa della nuova stagione, non c’è niente di meglio di una capatina a Sunspear. Siviglia è la capitale del regno di Dorne fin dalla quinta stagione. Come capitale dell’Andalucìa invece, questa città ha molto da offrire ai suoi visitatori. Che si tratti di appassionati di storia o di arte, tutti apprezzeranno sicuramente i profili straordinari di Plaza d’Espana.

Le vicissitudini dei Martell sono state girate nella splendida location dell’Alcazar di Siviglia. Per i produttori della serie principe di HBO è stato amore a prima vista: “Quando abbiamo realizzato che potevamo girare nei giardini, abbiamo capito che non c’era nessun altro posto sulla Terra che somigliasse più di questo ai Giardini d’Acqua, così come ce li eravamo immaginati.”,

Si tratta di uno dei castelli più antichi della Spagna e serve ancora da residenza per la famiglia reale. L’Alcazar è comodamente raggiungibile in metro e si trova a pochi passi dall’Università e dall’Hard Rock Café.

Per i fan della serie TV è poi d’obbligo un giro di tapas a Casa Curro. Questo locale, in tipo stile spagnolo si trova nella città di Osuna, a circa un’ora da Siviglia. Qui la troupe di Game of Thrones ha celebrato il compleanno di Emilia Clarke e ha ispirato la creazione di piatti a tema. La scelta è tra una bella Khaleesi di spinaci e avocado e un Joffreey con trota e bacon.

Mindhunter – Pittsburgh, USA

Mindhunter: Murales nello Strip District - Location serie TV

Mindhunter: Murales nello Strip District – Location serie TV

Recentissima produzione di Netflix, Mindhunter ha già fatto innamorare milioni di persone. Come sfondo per la nascita del profiling, è stata scelta la città di Pittsburgh, Pennsylvania. In particolare, per l’appartamento del protagonista Holden Ford e come sede centrale dell FBI, è stato scelto lo Strip District. Si tratta di uno dei quartieri storici della città e di uno dei più pittoreschi.

Nasce come zona industriale e ospita le prime fabbriche della Heinz, multinazionale di salse e condimenti e nota per il suo ketchup dal packaging unico. I piccoli imprenditori vengono attirati dalla necessità di fornire cibo alla manodopera delle grandi fabbriche e iniziano ad aprire ristoranti, deli, supermercati. Oggi questo è il Chelsea Market di Pittsburgh, dove è possibile gustare il miglior cibo etnico della città, girare numerosissime gallerie d’arte e concludere la serata con una sana bevuta al bancone.

Lo sa bene Johnatan Groff, l’attore protagonista nel ruolo di Holden. Durante la sua permanenza a Lawrenceille, uno dei quartieri più belli della città, frequentava spesso il Bar Marco, wine bar sulla centralissima Penn Avenue. Ogni domenica l’attore si concedeva i celebri pancakes di Pamela’s, una catena di diner sparsi per tutta la città. Chi ha visto tutta la prima serie sa che non bisogna mai sottovalutare l’opinione dell’agente Ford!

Peaky Blinders – Liverpool, UK

Peaky Blinders: Powis Street dipinta di nero - Location serie TV

Peaky Blinders: Powis Street dipinta di nero – Location serie TV

Nonostante la vicenda si svolga principalmente a Birmingham, la scelta dei location hunters è ricaduta su Liverpool. La motivazione sarebbe la maggior presenza di edifici dall’architettura vittoriana e dalla maggiore familiarità con le troupes cinematografiche. Così almeno racconta l’agenzia Britmovietours, che come tante altre propone agli appassionati della serie un giro nei luoghi chiave della storia degli Shelby. La familiarità con il grande e il piccolo schermo sarebbe giustificata dalla presenza sul territorio cittadino di Croxteth Hall. Si tratta di una proprietà, risalente al sedicesimo secolo, che comprende anche una fattoria, un giardino vittoriano e una riserva naturale. Nell’estate del 2016 è stata ambientazione principale della miniserie Close to the Enemy, prodotta dalla BBC come Peaky Blinders.

La maggior parte dei luoghi scelti si trova sulla sponda occidentale del fiume Mersey, che attraversa la città. Nel quartiere di Toxteth si trovano South, Kinmel e Powis Streeth, tutte adibite a sfondo dei misfatti della gang.

LOCATION SERIE TV

In particolare, Powis Street è stata una strada fantasma fino all’arrivo del cast di Peaky Blinders. Le facciate delle case a schiera sono state dipinte di nero per ricreare l’atmosfera spettrale dei sobborghi industriali di Birmingham. Sono tutt’ora disabitate e non è stato apportato nessun cambiamento al loro aspetto, rimanendo così come appaiono nella serie TV.

Non appare, invece, in alcun episodio l’imponente Exchange Flags, poiché costruito durante la Seconda Guerra Mondiale. Circonda con la sua caratteristica forma ad u la piazza antistante, al cui centro si trova il monumento all’ammiraglio Nelson. Vale comunque una visita: da molti è considerato il luogo simbolo della città, insieme all’antistante municipio.

Reporter locali affermano inoltre di aver scorto il cast nel Moose Coffee di Exchange Flags per il brunch. Si tratta di un piccolo locale con vista sulla piazza, specializzato nella preparazione di colazioni e brunch. L’ampia scelta di cibo dolce e salato e l’atmosfera accogliente lo rendono il rifugio ideale dal tetro mondo degli Shelby.

 Black Mirror – Cape Town, South Africa

Black Mirror, San Junipero: Veduta aerea di Città del Capo in notturna - Location Serie TV

Black Mirror, San Junipero: Veduta aerea di Città del Capo in notturna – Location Serie TV

L’onnipresente filodiffusione di Heaven is a Place on Earth e la vicenda narrata lo rendono difficile a credersi, ma San Junipero esiste. Le sue atmosfere al neon da cittadina di mare suggerirebbero la California e Santa Monica. Eppure si tratta della capitale legislativa del Sudafrica, che si erge in una depressione circondata da picchi e rilievi. Il più famoso è la cosiddetta Table Mountain, dalla distintiva superficie piatta. In particolari condizioni meteo, una fitta coltre di nuvole ne copre la sommità formando la celebre “tovaglia”.

La Cape Town ritratta nel terzo episodio della terza stagione di Black Mirror è quella della movida notturna delle spiagge di Clifton. Si tratta di una splendida area residenziale e turistica, caratterizzata dalla presenza di stupende spiagge di sabbia bianca finissima. La preferita dai visitatori sembra essere quella di Campus Bay, raggiungibile in un paio di minuti dal centro della città. Con il calare del sole, la folla si sposta dalle spiagge al lungomare, costellato di piccoli e deliziosi locali. Tra questi il sofisticatissimo Café Caprice, che vanta tra i suoi affezionati per l’aperitivo Zack Efron, Leonardo di Caprio e il Principe Harry.

Doverosa è poi una tappa a Robben Island, isolotto a ridosso delle coste in cui Nelson Mandela ha trascorso i suoi 27 anni di prigionia.

Condividi: