LA LINFA DI PORTO

3384
0
Condividi:

Il Porto è uno dei vini liquorosi più apprezzati nel mondo. Ecco una guida alle sue varietà e alle migliori enoteche dove degustarlo nella sua patria natale, Porto, in Portogallo. 

E’ impossibile non innamorarsi di Porto all’instante. La seconda città portoghese per numero di abitanti, nella provincia nordorientale di Entre-Douro-e-Minho, è il luogo di nascita dell’industria vinicola portoghese. Uno dei centri storici piu’ antichi d’Europa, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco nel 1996. Porto è un vibrante e colorato saliscendi di edifici con tetti cremisi. Ed è costellata da antichi edifici di origine celtica e latina. Come la Cattedrale, la Chiesa di San Francesco, l’arcaica torre della Chiesa di Clerigo e l’esclusiva Avenida dos Aliados.

LA CITTÀ DI PORTO

porto

Il Fiume Douro sul quale si affaccia la città di Porto

Il cuore della città è l’animata e chiassosa piazza Ribeira, delimitata dalla prominente Dom Luis I e i ponti Arrabida, brulicanti di svariate attività: l’imperdibile e malinconica musica Fado, i turisti che contrattano al mercato locale, i barcaioli in attesa di clienti per il tour del fiume Douro ed i camerieri che versano bicchieri di Porto color rubino.

Conosciuto come Porto, il Vinho do Porto, con il suo atipico e ricco sapore dal retrogusto dolce, una via di mezzo tra uno Jägermeister tedesco e un Chianti ben invecchiato, è l’elemento fondamentale delle esportazioni della città. Questo vino è prodotto dalla mescolanza di differenti qualità di uve, solitamente la Touriga Nacional e la Francesa, oppure la Tinta Cão e la Barroca.

porto

Il centro storico di Porto

Tawny Port

Prodotto con uve rosse e invecchiato in barili invece che in botti, è il Porto più classico. Dotato di un distintivo color rubino e un sapore dolce, derivanti dai processi ossidativi e dalla fermentazione, può essere usato per accompagnare una grossa varietà di pietanze.

Ruby Port 

Uno scalino sotto il Tawny, il Ruby può essere considerato la Budweiser della categoria, la varietà più economica e diffusa. E’ tuttavia ottimo, e sia locali che i turisti amano berlo per accompagnare un aperitivo o uno stuzzichino di pescato locale.

White Port 

Prodotto con uva bianca, è generalmente venduto più giovane delle qualità vintage e di alcune ruby, perché l’ossidazione lo scurisce. E’ generalmente usato per prearare cocktail durante l’aperitivo o da solo durante la giornata.

Vintage Port 

Una delle denominazioni più selezionate e ricercate, il vintage è il porto per eccellenza. Durante il processo di invecchiamento, che dura 18 mesi ed è tipicamente eseguito in botti, i produttori devono seguire strette linee guida (anche se ci possono essere minime variazioni) che ne assicurano la qualità prima di poterlo etichettare come tale.

Late-Bottled Vintage (LBV) 

Un gradino più su del Porto Vintage, si trova la qualità Vintage a Lungo Invecchiamento che è matura dopo più di 18 mesi. Fu scoperta durante un periodo di scarsa domanda durante il quale i viticoltori furono forzati a lasciare il porto (già invecchiato) nelle cantine. Fortunatamente, la curiosità dimostrò che poteva essere delizioso e redditizio ed oggi alcuni intenditori preferiscono questa specialità alle altre qualità di porto.

I MIGLIORI LOCALI DOVE GUSTARE IL PORTO

Questa lista non è esauriente o pienamente rappresentativa delle innumerevole enoteche della città.

VINOLOGIA 

(Rua de São João, 28-30, 4050-522 Porto; +351 910 404 435)

porto

Vinologia © CCI France International

Sebbene relativamente nuova, Vinologia e’ senza dubbio uno delle migliori enoteche disponibili. Il locale si concentra solamente sui vini e offre una vasta selezione di porto di produttori locali e nazionali. I clienti possono scegliere vini al calice o ordinare bottiglie intere. Il personale è molto istruito sulle diverse tipologie di vino, parla perfettamente inglese, ed è molto cortese. Vivamente consigliato.

DOM TONHO 

(11 Cais de Ribeira 13-15, 4050-509 Porto; +351 222 004 307)

porto

Questa gemma nascosta si trova vicino al lato nord del ponte Dom Luis I. Dom Tonho è stato aperto dall’artista locale di blues Rui Veloso nel 1992 ed è stato visitato da politici e musicisti di fama. Questo ristorante offre un’eccellente esperienza culinaria. Il personale è amichevole, la decorazione splendida e la terrazza con vista sul fiume un’esperienza da sogno. Altamente raccomandato.

WINE QUAY BAR 

(Cais da Estiva 111, 4050-080 Porto; +351 22 208 0119)

porto

Tra i leader delle enoteche di Porto, il Wine Quay Bar ha vinto il Certificato di Eccellenza di TripAdvisor per due anni di seguito (2014-2015). E’ anche dotato di una vista mozzafiato sul fiume Douro e offre una scelta ridotta ma gustosa di tapas. Questo bar presta tutta la sua attenzione alla collezione di Porto, che gli è valsa la fama odierna. Se decidete di fare il giro dei bar lungo il Douro, includete questo locale che al crepuscolo è spesso affollato da residenti e turisti.

CALDEIREIROS 

(Rua dos Caldeireiros 139, 4050-139, Porto; +351 223 214 074)

porto

Ad una manciata di passi dall’iconica Stazione di São Bento e dalla torre Clerigos, Caldeireiros si classifica costantemente come uno dei migliori ristoranti di Porto. Questo locale offre una decorazione semplice ed un’eterogenea selezione di bevande e piatti, da tapas a piatti di pesce, carne o maiale così come una buona selezione di vini. Vegetariani: questo è uno dei pochi locali di Porto che offre anche un menu senza carne. Il personale è estremamente amichevole, cortese e può raccomandarvi i piatti più adatti. Eccellente rapporto qualità-prezzo.

VINUM RESTAURANT AND WINE BAR 

(Rua do Agro nº 141, 4400-281 Vila Nova de Gaia, Porto; +351 220930417)

porto

Questo ristorante è un microcosmo di storia portoghese e produttori di vino di Douro. Vinum fu fondato dallo scozzese Andrew James Symington e sua moglie, Beatrice de Leitão de Carvalhosa Atkinson, che usarono il loro talento per sviluppare una proficua impresa familiare. 350 anni più tardi, il loro lascito è stato trasformato in questo incredibile locale, che può ospitare eventi e conferenze per 6000 persone, è dotato di un’impressionante architettura con luci d’ambiente, oltre 3,000 barili di vino artiginale e un ampio menu di piatti nazionali, tra i quali vanno segnalati il merluzzo, la carne e i frutti di mare. Non perdetevi questa icona che ha vinto il Great Wine Capitals Award nel 2014.

Condividi:

Leave a reply