UN ITINERARIO DELL’ITALIA CENTRALE: MARCHE UMBRIA E TOSCANA

20771
0
Condividi:

Se il vostro ideale di vacanza è un viaggio itinerante che ogni giorno accenda il vostro istinto alla scoperta. Che vi metta sempre di fronte al carattere di una nuova città o ai profili di paesaggi da esplorare. Ecco un percorso che in una settimana vi permetterà di attraversare tre regioni italiane e apprezzarne alcune delle tante bellezze. Lasciatevi guidare da The Italian Eye alla scoperta dell’Italia centrale, fra Marche Umbria e Toscana. Partendo da Ancona per arrivare a Pisa. Con la torre pendente più famosa del mondo. 

View over Val d'Orcia by A.Garzi

DA ANCONA A JESI

Marche Umbria e Toscana: an alley in Jesi

Marche Umbria e Toscana: un vicolo a Jesi

Si parte da Ancona. Ci si mette in macchina per raggiungere Jesi, ad una trentina di chilometri dal capoluogo marchigiano. Il compatto nucleo medievale della città si nasconde dietro imponenti mura fortificate. Giungendo nel primo pomeriggio di un giorno feriale, ci si ritrova a camminare tra strette stradine deserte, nel romantico silenzio di un paese che riposa dopo il pranzo. La Piazza Federico II si apre davanti come un meraviglioso palcoscenico. Circondato da palazzi nobiliari e dal bellissimo Duomo. Dopo una passeggiata su Corso Giacomo Matteotti si assiste al risveglio della città: intorno alle cinque la via si anima di persone a passeggio. Tra uno sguardo alle vetrine, un gelato o un aperitivo al bar.

PERUGIA

fotoMAL2 copia

Si prosegue superando il confine con l’Umbria in direzione di Perugia. Il centro storico, che si sviluppa su un’acropoli a 450 metri s.l.m, è un trionfo di monumenti e di vita.  Salendo dal basso lo si raggiunge attraversando quello che rimane della Rocca Paolina: un antica fortezza costruita tra il 1540 e il 1543, oggi struttura sotterranea i cui suggestivi spazi carichi di mistero ospitano varie manifestazioni culturali. Ci si dirige quindi verso Piazza IV Novembre. Qui, la Fontana Maggiore, il Palazzo dei Priori e la Cattedrale di San Lorenzo convivono armoniosamente. Dando vita ad una piazza imponente e leggiadra al tempo stesso. La città propone la sua anima vivace, pullulante di turisti e di tanti studenti. Tra scorci pittoreschi, banchetti e negozi di artigianato locale.

L’UMBRIA

View from one of the rooms at the B&B ''Il Borgo sulla Collina''

Marche Umbria e Toscana: la vista dalla camera del B&B ”Il Borgo sulla Collina”

Salutata Perugia, si riparte verso nord. Alla volta di Civitella Benazzone. Un borgo adagiato s’un colle a cui si arriva dopo un percorso sinuoso. Il Borgo sulla Collina, monastero del XIII secolo convertito in B&B, si merita da solo la deviazione verso questo angolo della campagna umbra. Immerso nel verde e nei suoni della natura, è il luogo ideale dove passare qualche giorno in tranquillità. Per esplorare i sentieri che gli si snodano intorno. Si trova poi in posizione comodissima per raggiungere sia Gubbio che Perugia

Il Borgo sulla Collina. Via Monte Cervino, 40 Civitella Benazzone, Perugia. +39 075 594 1130

Palazzo dei Consoli, Gubbio

Marche Umbria e Toscana: Palazzo dei Consoli, Gubbio

Percorrendo la panoramicissima via Eugubina si arriva a Gubbio. Addentrandosi nelle sue deliziose stradine si approda al Palazzo dei Consoli: una luminosa creatura gotica che domina la piazza antistante. Di fronte all’edificio si stende infatti una grande terrazza il cui parapetto lascia spuntare l’orizzonte. Da non perdere sono anche il Palazzo Ducale e la Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo. Dietro cui si trova un altro punto privilegiato per ammirare la vista dall’alto di Gubbio.

SI ENTRA IN TOSCANA

Glimpse of Piazza del Campo, Siena

Marche Umbria e Toscana: scorci di Piazza del Campo, Siena

Dopo Civitella Benazzone si prosegue verso Siena. Qui è la celebrrima Piazza del Campo ad essere il centro focale della città: un luogo iconico, dal potente impatto visivo. Con la sua forma a conchiglia racchiusa da una schiera quasi continua di edifici dalla stratificazione stilistica. Fermarsi in uno dei tanti ristoranti che costeggiano la piazza è un must. All’Osteria del Bigelli, ad esempio, si mangiano i piatti della tradizione accompagnati da un buon bicchiere di vino. Con una vista mozzafiato sulla piazza.

E se vorrete trascorrere del tempo ad esplorare Siena, non dimenticate di consultare la guida completa della città a cura di Clio Biondi Santi.

Osteria del Bigelli. Piazza del Campo 60, Siena. +39 577 42772

Palazzo Salimbeni, statue of Sallustio Bandini, Siena

Marche Umbria e Toscana: Palazzo Salimbeni, statua di Sallustio Bandini, Siena

LE COLLINE CHIANTIGIANE E LA VAL D’ORCIA

Ad una cinquantina di chilometri dalla città del Palio, su una collina della Val d’Elsa, sorge la successiva meta: San Gimignano. Conquistata la vetta dopo una dolce battaglia con curve e tornanti, s’infila una delle porte che bucano le mura medievali del borgo. L’Hotel Vecchio Asilo potrebbe risultare un punto strategico, sia per una pausa di relax che per lasciare l’auto. (parcheggiare a San Gimignano può non essere facilissimo, quindi arrivate preparati). Passata Piazza della Cisterna, con il particolare pavimento in cotto e la cisterna ottagonale al suo centro, si entra nella vicina Piazza del Duomo. Questa ospita una della tanti torri che disegnano il profilo di San Gimignano, la Torre Grossa: chi non soffre di vertigini è invitato a salire. La scalata mette alla prova gambe e fiato. Ma si viene ripagati infine da un meraviglioso panorama a 360 gradi. 

Il paesaggio di queste colline vi ha incantati? Trovate altri itinerari per esplorarlo nella guida completa della Val d’Orcia.

Marche Umbria and Tuscany: Piazza della Cisterna, San Gimignano

Marche Umbria e Toscana: Piazza della Cisterna, San Gimignano

Non si può che continuare ad ammirare la dolcezza della campagna toscana e la forza della sua vegetazione lussureggiante. Anche mentre seguite il sentiero che permette di fare il periplo della città fiancheggiandone le imponenti mura. Respirando il profumo dei pini nell’aria. E per assaggiare delle prelibatezze locali a prezzi più che ragionevoli, La Bettola del Grillo è l’indirizzo giusto: il coniglio alla Vernaccia è decisamente da provare.

Hotel Vecchio Asilo. Via delle Torri, 4, Ulignano SI. +39 0577 950032

La Bettola del Grillo. Via Quercecchio, 33 San Gimignano SI. +39 0577 907081

PISA E LA SUA TORRE

Campo dei Miracoli, Pisa

Marche Umbria e Toscana: Campo dei Miracoli, Pisa

Con San Gimignano alle spalle, si procede verso la meta successiva: Pisa. Una passeggiata lungo Via Santa Maria porta dritti dritti alla Torre Pendente. Che è solo una parte del complesso architettonico di Campo dei Miracoli. Che comprende il Duomo romanico, il Battistero e il Campo Santo. 

La città, sede di una delle principali università italiane, si anima parecchio verso sera. Soprattutto nei week-end. Da non erdere una passeggiata lungo l’Arno, il fiume che attraversa la città, al tramonto. Per poi esplorare di nuovo le vie del centro. Tra le quali spuntano piazzette con locali e ristoranti.

La Ghiotteria è una trattoria in cui gustare spaghetti alle vongole e ravioli ripieni all’aragosta davvero eccezionali. Che conferma la tendenza a trovare migliore servizio e buon cibo autentico a prezzi onesti se ci si sposta dalle zone a carattere più marcatamente turistico.

La Ghiotteria. Vicolo delle Donzelle, 2, Pisa. +39 348 406 4725

particular of the Battistero di San Giovanni, Pisa

Marche Umbria e Toscana: un particolare del Battistero di San Giovanni, Pisa

Pictures by Scott Maloney

Condividi:

Leave a reply