GUIDA VERONA: 48 ORE AL VINITALY

4138
0
Condividi:

Approfittando di qualche pausa da Vinitaly, è d’obbligo visitare una delle città più belle e più ricche di fascino letterario del nostro paese: Verona. The Italian Eye Magazine vi propone di iniziare il vostro itinerario da Piazza Bra, uno dei capolavori urbanistici più imponenti della città. In questa preziosa guida Verona

Guida Verona

Guida Verona

PIAZZA BRA E L’ARENA DI VERONA

Arena di Verona, Guida Verona

Arena di Verona, Guida Verona

Piazza Bra colpisce subito per la sua imponenza e per la sua luminosità. La sua forma particolare si è definita in due millenni di storia. Sulla piazza si affacciano le arcate dell’Arena, risalenti all’impero Romano, i portoni della Bra e la torre del Medioevo veronese, il rinascimentale Palazzo della Gran Guardia ed il Palazzo Barbieri, di origini neoclassiche. In piazza Bra tutti questi stili, pur diversi tra loro, convivono felicemente ed armoniosamente. 

Sulla piazza si staglia l’Arena di Verona. L’Arena è il simbolo della città, ed è l’anfiteatro romano meglio conservato al mondo. Diventata grazie alla sua stagione lirica un vero simbolo internazionale dell’Italia all’estero, domina piazza Bra. Dal 1913 ad oggi l’Arena è sede della stagione lirica o festival estivo areniano, oltre che di concerti di musica leggera, rock e pop. Per informazioni e prenotazioni: www.arena.it

CASTELVECCHIO

Arena di Verona, Guida Verona

Arena di Verona, Guida Verona

Percorrendo Via Roma si arriva a Castelvecchio, uno dei monumenti più prestigiosi della città e simbolo indiscusso del più raffinato Medioevo veronese. Il castello è collocato sulla prima ansa del fiume Adige, e fu fatto costruire nel quattordicesimo secolo dai signori di Verona, i Della Scala o Scaligeri. Il castello, che in origine si chiamava San Martino, prese il nome di Castelvecchio quando Galeazzo Visconti fece edificare il castello nuovo di San Felice. Dopo i danni subiti durante la seconda guerra mondiale, il castello fu restaurato. Durante i lavori di restauro vennero alla luce i resti dell’antica chiesetta di San Martino, che oggi ospita il Museo Municipale ed una magnifica biblioteca. Entrambi da visitare, per chi avesse qualche ora in più a disposizione.

IL PONTE SCALIGERO

Per avere una via di fuga e di comunicazione, gli Scaligeri fecero costruire un ponte di congiunzione che da Castelvecchio conducesse all’Arsenale: il ponte Scaligero. Il ponte regala una delle viste più suggestive di Verona, con le tre imponenti arcate che sormontano l’Adige. La pietra bianca e i tipici mattoni rossi, in contrasto col verde delle colline e col grigio del fiume, fanno di questa immagine una delle più iconiche di Verona. Dal ponte è splendida la vista della chiesa di San Giorgio.

PORTA DEI BORSARI ED ARCO DEI GAVI

Lasciando Castelvecchio ed avviandoci verso Corso Cavour ci si imbatte nell’Arco dei Gavi, una insigne testimonianza della Verona romana. Al termine di corso Cavour arriviamo alla Porta dei Borsari, porta romana eretta alla fine del primo secolo. Qui stavano i borsari del vescovo ad intascare i dazi delle merci. Oggi sapientemente restaurata, conduce attraverso le due arcate a Piazza Erbe.

PIAZZA ERBE

Piazza Erbe, Guida Verona

Piazza Erbe, Guida Verona

Dalla Porta Borsari si raggiunge Piazza Erbe percorrendo Corso Porta Borsari. Un tempo la piazza era abilita al mercato delle verdure; oggi qui si vende un po’ di tutto. Piazza Erbe è il salotto dove Verona accoglie i suoi visitatori: godetevelo sorseggiando un tè o un caffè allo storico Caffè Dante, oppure gustando un Filippini, storico aperitivo veronese, al Caffè Filippini. Per chi capitasse in zona nell’ora di pranzo o cena, consigliamo l’ottimo Ristorante Maffei, con un prestigioso menu e un’ottima carta dei vini. Un ristorante d’élite, fiore all’occhiello di Piazza Erbe.

PIAZZA DEI SIGNORI

Da Piazza Erbe proseguiamo il nostro itinerario verso Piazza dei Signori. Al suo centro si erge la statua di Dante, che a Verona fu ospite di Bartolomeo I della Scala. Sulla piazza si affacciano molti palazzi storici interessanti: il palazzo del Comune, il palazzo scaligero del Capitano o dei Tribunali, la Loggia del Consiglio e la Loggia di Fra Giocondo. Oltre gli archi della loggia, una bella casa rinascimentale ospita il Caffè Dante, dove è d’obbligo sostare per un caffè. 

Dalla Piazza dei Signori si passa al cortile del palazzo Comunale, e si rimane senza fiato non appena si scorge la scala gotica della Ragione. Da qui possiamo salire sulla Torre dei Lamberti, da dove godere di una vista mozzafiato su tutta Verona.

LE ARCHE SCALIGERE

Le Arche Scaligere, ovvero le tombe dei Della Scala, sono uno dei monumenti più affascinanti della città. Dotate di particolare prestigio, esse sono uno dei più interessanti esempi di scultura gotica veronese e risalgono alla metà del 1300. Accanto alle Arche si trova il ristorante Alle Arche, elegante e raffinato luogo storico di Verona, a due passi anche dalla Casa di Giulietta De’ Capuleti.

CASA DI GIULIETTA

 Casa di Giulietta, Guida Verona

Casa di Giulietta, Guida Verona

 

Meta dei turisti di tutto il mondo, ecco in Via Cappello la famosa casa di Giulietta, leggendaria eroina shakespeariana. All’interno del piccolo cortile si trovano il leggendario balcone e la statua di Giulietta. Sull’arco d’ingresso della casa svetta lo stemma nobiliare dell’antico casato guelfo dei Cappelletti (Capuleti), che si dice fosse la famiglia a cui si ispirò Shakespeare pensando alla sua Giulietta. A pochi passi troviamo la casa di Romeo, appartenuta alla famiglia dei ghibellini Monticoli (Montecchi). Si dice che Romeo attraversasse tutti i giorni l’Orto botanico per raggiungere la casa di Giulietta e dichiararle il suo amore. Che sia vero o meno, godetevi il fascino tutto letterario di questo luogo. 

IL DUOMO

La Cattedrale di Verona, il Duomo, è una bellezza che lascia senza fiato. Di origine romanica, fu rimaneggiato in epoca gotica e rinascimentale. Fra le opere d’arte più prestigiose che si possono ammirare all’interno della Cattedrale vi sono i dipinti del Cignaroli, Morone, Falconetto e del Brusasorzi. Da non perdere il Chiostro del Duomo e l’annessa Biblioteca Capitolare.

GIARDINO GIUSTI

Giardino Giusti, Guida Verona

Giardino Giusti, Guida Verona

Il Giardino Giusti merita una visita. Si tratta di uno dei più bei giardini d’Italia. All’origine fu progettato come giardino all’italiana e poi fu trasformato in un giardino all’inglese. Tra i suoi visitatori più illustri, Goethe, Scipione Maffei, Joseph Addison e André Suares, che ne elogiarono l’aspetto scenografico e le sculture, oltre al magnifico filare di cipressi che conduce alla collinetta.

PONTE PIETRA E TEATRO ROMANO

Ponte Pietra sorge nel punto in cui il fiume Adige disegna una strettoia tra le case della città. È l’unico ponte romano rimasto, risalente ad un periodo appena antecedente l’età augusta e costituito da cinque arcate. Il ponte fu quasi completamente distrutto durante la seconda guerra mondiale, ma fu sapientemente ricostruito utilizzando il materiale di origine. Dal Ponte Pietra si gode una bellissima vista del Teatro Romano e di Castel San Pietro. Proprio il Teatro è una delle più belle costruzioni romane da vedere Verona, un capolavoro sia urbanistico che paesaggistico. Ospita l’estate teatrale veronese, una rassegna di teatro, musica e ballo molto apprezzata sia dai veronesi che dai turisti. 

GUIDA VERONA: DOVE DORMIRE

Due Torri Hotel

Ospitato nel trecentesco Palazzo dell’Aquila, questo hotel a 5 stelle offre un vero e proprio soggiorno d’autore. Ognuna delle 89 camere ha il proprio tocco di personalizzazione, caratterizzato da mobili autentici e d’epoca in stile Biedermeier o Impero. Una nuovissima terrazza sul tetto fa poi godere di una delle vedute più spettacolari sul centro storico.

Fiore all’occhiello dell’hotel è poi la restaurata Arena Cesarini, camera affrescata con motivi circensi risalente agli inizi del ‘900, e che oggi costituisce il prezioso ingresso al Due Torri Lounge & Restaurant.

Piazza Sant’Anastasia 4

tel. 045 595044

GUIDA VERONA: DOVE MANGIARE 

La Locanda Dei Capitani

Un’immersione nel cuore di Verona e della sua storia. Cucina tipica radicata nelle tradizioni della città. Alla Locanda le ricette della nonna vengono reinventare con un pizzico d’ innovazione, per renderle più semplici e leggere.

Piazza dei Signori, 5\7 

tel. 045 594605

Ristorante Maffei

Un luogo carico di suggestioni per la storia millenaria che lo circonda. Il ristorante è situato nel palazzo cardinalizio omonimo del 17° secolo, in Piazza delle Erbe. Il palazzo, fra i più noti dell’antica aristocrazia veronese, possiede una cantina immersa tra le antiche rovine del Campidoglio romano, posto ideale per la degustazione di vini pregiati e fra le più fornite d’Italia.

Piazza delle Erbe, 38

tel. 045 0810015

Ristorante Alle Arche 

A due passi dal balcone di Giulietta e dalla casa di Romeo, il ristorante gode di una posizione splendida e di una lunghissima tradizione.

Via Arche Scaligere, 6

tel. 045 8007415

Condividi: