UNA GIORNATA A CORFÙ – MEDITERRANEO: VIAGGIO NELLA TERRA DEL MITO

838
0
Condividi:

Una passeggiata fino al porto

Una giornata a Corfù - Vicoli (Ph. by Valentina Contavalle)

Una giornata a Corfù – Vicoli (Ph. by Valentina Contavalle)

Se deciderete poi di superare il “grande arco” del Palazzo di San Michele e San Giorgio – costruito riprendendo l’antico stile dorico – che vi immetterà nuovamente nella parte vecchia della città, potrete piacevolmente passeggiare sulla strada che costeggia il mare, alla brezza del tramonto isolano, camminando su quelle che era l’antica cinta muraria di Corfù; lungo la via sarà possibile ammirare ancora qualche edificio d’importanza storica, quale la Chiesa della Panaghia Antivouniotissa o il Museo bizantino, per arrivare fino al vecchio porto.

In lontananza, uno scampanio riecheggia nell’aria, scandendo l’ora: proviene dal campanile della Chiesa di San Spiridione, patrono di Corfù. Eretta nel 1520 dai veneziani, rappresenta il monumento religioso più famoso dell’isola, riconoscibile proprio per la punta rossa del suo campanile. Sull’isola la religione è una componente importantissima della vita degli abitanti. E lo si può notare dal considerevole numero di chiese: solo nella capitale, se ne contano una ventina.

C’è ancora tempo per continuare a passeggiare tra la quiete del paesaggio, ascoltando le onde che si gettano pacificamente sulla battigia sotto di voi. Non di rado è possibile imbattersi in un piccolo mercato di quartiere. Benché giunto alla chiusura, è ancora possibile girare tra le poche bancarelle rimaste, ma ancora colme di prodotti locali; questo renderà ancor più unica la vostra esperienza. Ed ancora una volta sarete sommersi dagli odori di qualcosa di buono e genuino, magari riportandovi alla mente quei sapori legati al vostro passato. E la visione di bambini giocare tra la sabbia non potrà fare altro che strappare un sorriso; un ultimo regalo di tenerezza che Corfù vuol donare.

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 |... 5 |... 6 |... 7 |... 8 |... 9 |... 10 ... | Single Page

Condividi: