FRIEZE NEW YORK 2016: IL MEGLIO DELL’ARTE CONTEMPORANEA DEVE ANCORA VENIRE

Condividi:

Un gigante pallone aerostatico, specchi, performance artistiche viventi, un borseggiatore che regala invece di prendere e una struttura a serpentina piena di luce, magia, arte contemporanea e ispirazione. Dal 5 all’8 maggio, durante il periodo migliore dell’anno per visitare la Grande Mela, Frieze New York 2016 abbellisce il Randall’s Island Park con installazioni innovative, capolavori mozzafiato e conferenze sull’arte contemporanea. Un evento imperdibile per collezionisti, artisti e amanti dell’arte desiderosi di immergersi tra le migliori gallerie da ogni parte del mondo!

Frieze New York 2016

Frieze New York 2016

Il posto migliore dove trovarsi a maggio è probabilmente New York City: qui un’eccezionale mostra di opere originali realizzate sia da artisti emergenti che da volti noti dell’arte contemporanea lascerà chiunque a bocca aperta. Dal 5 all’8 maggio, la quinta edizione di Frieze New York si prepara ad essere un vero e proprio Paese delle Meraviglie per tutti gli amanti dell’arte contemporanea. Tra Manhattan, Queens e il Bronx. Più di 200 gallerie da oltre 30 paesi diversi presenteranno i loro artisti a Randall’s Island Park vicino all’East River, superando, come ogni anno, qualsiasi aspettiva.

Fondato da Amanda Sharp e Matthew Slotover, Frieze include non solo gli annuali appuntamenti fieristici di Frieze London e Frieze Masters (a New York a ottobre), ma anche importanti riviste dedicate all’arte e, dal 2016, un’accademia. Frieze New York si è svolta per la prima volta nel 2012, sorella più piccola di Frieze London, uno degli appuntamenti più importanti nel mondo dell’arte contemporanea. La mostra è un assaggio delle ultime tendenze nell’arte contemporanea e un viaggio nelle menti artistiche più innovative dei nostri tempi.

Frieze New York 2016

Frieze New York 2016

Cosa vedere a Frieze New York 2016

L’atmosfera internazionale di Frieze New York comincia già nella Main Section, dove più della metà delle gallerie selezionate viene, tra gli altri, da paesi come Brasile, India, Israele, Italia, Belgio, Giappone, Perù, Sud Africa e Sud Corea. Camminando nella luminosa ed elegante struttura della fiera, con un’architettura a forma di serpente, la sorpresa sarà la massiccia presenza di artiste donne che arricchisce l’edizione di quest’anno e l’attenta selezione di giovani artisti e gallerie poco conosciute che verranno presentate nelle tre sezioni speciali – Spotlight, Focus e Frame.

Frieze New York 2016

Frieze New York 2016

Se siete amanti di opere avant-garde, Spotlight sarà il vostro posto preferito: figure artistiche emblematiche del ventesimo secolo, provenienti da America, Europa e America Latina, esporranno opere realizzate dopo il 1960 raramente mostrate in pubblico. Chi vuole vedere le tendenze più giovani e innovative dell’arte contemporanea a livello globale, invece, sarà soddisfatto spostandosi nelle altre sezioni. Infatti, Focus presenterà 33 gallerie d’arte d’avanguardia fondate dal 2004 in poi, mostrando al pubblico opere mai esposte in contesti fieristici prima d’ora, mentre Frame ospiterà 18 artisti da tutto il mondo attivi da meno di otto anni.

Frieze New York 2016

Frieze New York 2016

La magia e le meraviglie di Frieze Projects

Ma le vere attrazioni di Frieze New York sono Frieze Projects e Frieze Sounds, annuali progetti no-profit che cercano di movimentare il ritmo dell’evento. Quest’anno, nove artisti internazionali presenteranno i loro fantastici progetti, abbracciando performance artistiche, realizzazioni audio e installazioni, e creando quasi un’atmosfera magica. Il gigante pallone aerostatico di Alex Da Corte e i ballerini “seguaci delle nuvole”, coordinati da Eduardo Navarro, animeranno il parco al di fuori della mostra, mentre all’interno la futuristica macchina abitabile Kar-A-Sutra dell’architetto italiano Mario Bellini sarà reinterpretata dall’artista inglese Anthea Hamilton.

E le meraviglie non finiscono qui: attraverso tutta la struttura a serpentina, i visitatori saranno colpiti dagli oggetti multi-sensoriali di Heather Phillipson, che la interpreta come un’enorme spina dorsale, e da un borseggiatore assunto da David Horvitz che, al contrario di un borseggiatore normale, regalerà di nascosto piccole opere artistiche. Inoltre, il contributo creativo di quest’anno, dedicato agli attori che hanno radicalmente trasformato l’arte contemporanea, include un progetto speciale realizzato dal discusso artista italiano Maurizio Cattelan per celebrare la Daniel Newburg Gallery, attiva a New York tra il 1984 e il 1994. Le note di un altro artista italiano, Giorgio Andreotta Calo’, invece, allieteranno la mostra grazie al progetto Frieze Sounds.

Frieze New York 2016

Frieze New York 2016

Diffondere l’amore per l’arte con Frieze Talks e Frieze Education

A completare questa coinvolgente esperienza, conferenze, panel e confronti con alcuni dei più famosi esponenti dell’ambito si terranno in concomitanza con la mostra. Frieze Talks sarà l’opportunità per ampliare la conoscenza sulle questioni più critiche e attuali, come quella sul modo in cui l’era digitale e la tecnologia abbiano cambiato la rappresentazione artistica e l’intima relazione tra arte e poesia. Inoltre, l’8 maggio un film presentato dal programma no-profit Frieze Teen esplorerà le percezioni degli studenti all’arte vista nei musei e nelle gallerie, parlando dell’esperienza di Frieze Education, dedicata a studenti delle scuole superiori provenienti dalle comunità meno abbienti.

Per riassumere, le ragione per dare un’occhiata a Frieze New York 2016 sono infinite, come infiniti sono i tesori che potrete trovare in questa mostra di arte contemporanea unica nel suo genere. 

Condividi: