FIERA DEL TARTUFO BIANCO DI ALBA: GLI APPUNTAMENTI DELL’EDIZIONE 2017

2094
0
Condividi:

C’è un diamante bianco, nascosto nelle colline di Langhe, Roero e Monferrato, che la terra ci offre solo tre mesi all’anno. È il tartufo bianco, che cresce solo da ottobre a gennaio. E, ogni anno, come è giusto che sia, questa rarità del gusto viene celebrata ad Alba con una Fiera dal respiro internazionale: la Fiera del Tartufo Bianco di Alba.

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

Non è esagerato considerare il tartufo bianco come un gioiello. Di fatto, lo è. Pensate che per acquistarne una manciata di grammi poteste spendere tranquillamente una cinquantina di euro.

Così, ogni anno, Alba diventa un brillante palcoscenico, che mette in mostra e offre, al mondo intero, questo prezioso gioiello dal sapore unico. A differenza del tartufo nero, infatti, il tartufo bianco è esclusivamente da gustare crudo, in accompagnamento a uova calde, risotti, carne cruda e quant’altro. Ultimamente, poi, la moda pare essere quella di mesciarlo direttamente al vino Sauvignon. Un’esperienza sicuramente da provare.

Quest’anno la Fiera ha inizio il 7 ottobre, per terminare il 26 novembre.

Il raffinato claim che l’accompagnerà sarà: “tagliato per il design“. Il focus, infatti, è sulla volontà di dare risalto a quello che la cittadina di Alba sente più suo: il dolce armonizzarsi di temi quali design, arte, cultura ed enogastronomia per eccellenza.

Gli eventi

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

In accordo al mood prescelto, gli incontri, le mostre e gli eventi dedicati saranno veramente tantissimi.

Il design farà da protagonista nella mostra allestita presso il Palazzo Banca d’Alba, de Truffle. Il Design Alessi incontra il Tartufo Bianco d’Alba, nata dalla collaborazione tra il Centro Nazionale Studi Tartufo e l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Sarà aperta al pubblico dal 27 settembre al 26 novembre 2017; dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.30.

La mostra offrirà 15 prototipi di Kit per il Tartufo Bianco d’Alba di altrettanti di designer, composti, ognuno, da affettatartufo, espositore e contenitore. Nello stesso edificio, fino al 20 ottobre, sarà visitabile anche l’esposizione Miroglio 70 anni: l’innovazione è la tradizione del nostro territorio. La mostra darà al pubblico il modo di apprezzare abiti realizzati con grafiche e stampe degli anni ’50, provenienti dall’archivio storico di Miroglio Textile, reinterpretate in occasione del settantesimo compleanno del Gruppo Miroglio.

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

Fiera del tartufo bianco di Alba

Una video-installazione dal titolo Holding the Milk, opera di Marina Abramović, farà bella mostra di sé nel coro della Maddalena, dal 28 settembre al 12 novembre. Mentre il celebre disegnatore Tullio Pericoli presenterà la personale selezione di 85 opere dedicate al paesaggio collinare piemontese Le colline davanti. Viaggio nelle terre di Langhe, Roero e Monferrato, all’interno della chiesa di San Domenico. Entrambe le mostre sono a ingresso gratuito.

La chiesa di San Giuseppe, invece, sarà il centro di due diversi appuntamenti: la mostra del transavanguardista Enzo Cucchi Enzo Cucchi dalle Collezioni del Castello di Rivoli, che sarà ospitata all’interno dell’edificio, e la mostra di scatti del fotografo Enzo Massa, Piazzetta Unesco, collocata nella piazzetta antistante alla chiesa.

Tartufo bianco protagonista

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

Fiera del tartufo bianco di Alba (Ph. by Luca Privitera)

Ma, ora, non dimentichiamoci del fulcro di questo incontro internazionale: il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba. Cuore pulsante della manifestazione, aperto il sabato e la domenica, il Mercato si terrà all’interno del Cortile della Maddalena. Qui, tra l’altro, avverranno spettacoli di show cooking, ospitati dall’Alba Truffle Showwine tasting experienceanalisi sensoriali del tartufo. Tutti incontri patrocinati da grandi chef del territorio e ospiti illustri.

Ancora, presso piazza Risorgimento, sarà ospitato il Salotto dei Gusti e dei Profumi, un’esposizione permanente in omaggio alle eccellenze gastronomiche piemontesi e italiane. Un luogo magico per naso e palato, dove poter godere di degustazioni, workshop e laboratori didattici dedicati.

In ultimo, fiore all’occhiello di questa edizione ed esperienza gastronomica da non perdere assolutamente saranno le Ultimate Truffle Dinner. Cene prestigiose che si terranno presso il Guido Ristorante dello chef Ugo Alciati il 25 ottobre, e presso il Ristorante 21.9 di Flavio Costa il 20 novembre. Tutte a base, esclusivamente, di tartufo bianco d’Alba, combinato con elementi unici della cucina internazionale.

Cover photo by Stefania Spadoni

Condividi: