EXPO MILANO 2015 BY NIGHT. I PADIGLIONI PIU BELLI

5724
0
Condividi:

Una visita notturna all’ Expo Milano 2015 si trasforma in un incantesimo di luci, musica e buon cibo.

Expo Milano

Expo Milano

Impauriti dalle file infinite e dal caldo torrido di una visita a Expo Milano 2015? Noi abbiamo la soluzione! Una visita serale vi permetterà di vivere l’esperienza dell’esposizione universale in maniera più tranquilla, fresca e meno affollata. E il biglietto, dopo le 7.00 di sera costa 5 euro anziché 39! Inoltre potrete gustarvi un’ottima cena a base di pietanze tipiche nei ristoranti dei padiglioni dei vari paesi. Ecco una lista con foto dei padiglioni più belli di sera. Da non perdere!

BRASILE

Padiglione Brasile, Expo Milano

Padiglione Brasile, Expo Milano

Forse non il più bello, ma certamente il più divertente, il padiglione del Brasile, che sia di giorno o di sera, è una sfida per chiunque. Si sale su un’enorme rete elastica, che si scala per arrivare al primo o secondo piano del padiglione. Una prova di equilibrio per chiunque visto che la rete si muove sotto il peso delle centinaia di visitatori. Ma non disperate, per i più deboli (o chi ha i tacchi) ci sono anche le scale!

OLANDA

Padiglione Olanda, Expo Milano

Padiglione Olanda, Expo Milano

Gli Olandesi hanno colto in maniera molto letterale il tema alimentare dell’Expo Milano 2015 ed hanno progettato un padiglione con le sembianze di un luna park, costellato di camioncini di street food che servono pietanze tipiche dei Paesi Bassi. Di sera il ‘luna park’ si anima con musica alta, mille luci e una folla giovane con la birra in mano. Le patatine fritte sono da urlo!

INTESA SAN PAOLO

Padiglione Intesa San Paolo, Expo Milano

Padiglione Intesa San Paolo, Expo Milano

Realizzato secondo un’antica tecnica di costruzione con il legno chiamata ‘a scandole’ (simile a delle scaglie), questo padiglione ospita un’importante collezione d’arte di proprietà della banca Intesa. Il pezzo forte del padiglione è tuttavia l’illuminazione serale che, riflettendosi nel laghetto artificiale prospiciente, crea un effetto molto suggestivo!

KAZAKISTAN

Padiglione Kazakistan, Expo Milano

Padiglione Kazakistan, Expo Milano

Colore, colore e colore. Se di giorno il padiglione specchiato del Kazakistan attira i visitatori soprattutto per le sue attrazioni interne (tra cui un enorme acquario con Storioni del Caspio dai quali si ricava il celebre caviale kazako), di sera è l’esterno del padiglione ad essere la vera attrattiva. File di fotografi coi loro cavalletti che tentano di immortalare i cambiamenti di colore del padiglione.

FRANCIACORTA

Padiglione Franciacorta, Expo Milano

Padiglione Franciacorta, Expo Milano

Il piccolo padiglione Franciacorta, pur privo di un’architettura mirabolante o giochi di luce psichedelici, vale sicuramente una visita per degustare un ottimo bicchiere di vino frizzante, simbolo delle eccellenze alimentari italiane all’estero.

AZERBAIJAN

Padiglione Azerbaigian, Expo Milano

Padiglione Azerbaijan, Expo Milano

Tre sfere di vetro su più livelli che rappresentano tre diverse biosfere dell’Azerbaigian, quella climatica, paesaggistica e culturale. Oltre all’illuminazione esterna, all’interno imitazioni di praterie fiorite luminose. All’ultimo piano c’è inoltre un validissimo bar ristorante da cui si gode una bella vista su tutta l’Expo.

REPUBBLICA DI COREA

Padiglione Repubblica di Corea, Expo Milano

Padiglione Repubblica di Corea, Expo Milano

Con la sua architettura ispirata alla ‘Moon Jar’, ceramica tradizionale coreana che ricorda la forma della luna piena, usata in Corea per la conservazione di molti alimenti, il padiglione Coreano s’ispira al rispetto della natura e a uno sviluppo futuro dell’alimentazione eco sostenibile. Un padiglione che sembra venire dalla luna!

EMIRATI ARABI UNITI 

Padiglione Emirati Arabi Uniti, Expo Milano

Padiglione Emirati Arabi Uniti, Expo Milano

Da molti considerato il più bello dell’Expo Milano 2015, il padiglione degli Emirati Arabi Uniti ha sicuramente un’architettura molto particolare, con muraglioni di sabbia (o simil tale) alti oltre 10 metri. Progettato per essere smontato e rimontato negli Emirati, ha dovuto tenere conto della sostenibilità energetica in entrambi i climi, assai diversi tra loro. All’ingresso sembra di entrare in un vero e proprio canyon del deserto sudarabico, illuminato in lontananza da una fioca luce sui toni del blu di dubbia provenienza. Sembra quasi che in lontananza stia uscendo il genio dalla lampada di Aladino. Per una Notte d’Oriente!

ENEL

Padiglione Enel, Expo Milano

Padiglione Enel, Expo Milano

Un richiamo all’energia quello del padiglione Enel, società leader per distribuzione di gas e luce in Europa e America Latina. Il padiglione si sviluppa come una foresta, in parte costituita da tubi luminosi a colore cangiante, in parte da alberi veri e propri. Il visitatore si muove su una passerella in vetro trasparente attraverso questa foresta energetica che di sera è di grande impatto per via dell’illuminazione veramente ben studiata. Enel non poteva far di meglio.

KUWAIT 

Padiglione Kuwait, Expo Milano

Padiglione Kuwait, Expo Milano

La scenografia e l’illuminazione serale del padiglione del Kuwait non lascia nessuno insoddisfatto. La struttura richiama il Dhow, tipica imbarcazione del Golfo Arabico, attraverso le vele sovrapposte che disegnano la facciata di questo padiglione progettato da Italo Rota. I giochi luminosi e le proiezioni sul fondale della facciata, pienamente ammirabili solo di notte, sono forse i più belli dell’intera Expo Milano 2015.

ARGENTINA

Padiglione Argentina, Expo Milano

Padiglione Argentina, Expo Milano

Gli argentini, come tutti i latini, si sa, sono simpatici. Per questo anche se il padiglione, per quanto interessante nei contenuti, non spicca per architettura o illuminazione, ha la caratteristica di avere un bar ristorante molto grande e vivace dove gustare ottimi piatti di carne tra musica latina e tanta allegria. ‘L’Argentina ti nutre’ è il tema del padiglione, riferito alla grande quantità di terre fertili presenti nel paese oltre che alla grande produzione alimentare. E, se volte un consiglio, fatevi nutrire pure voi!

POLONIA

Padiglione Polonia, Expo Milano

Padiglione Polonia, Expo Milano

Il padiglione della Polonia, costruito interamente con cassette per le mele di legno che fungono da mattoni in versione ecocompatibile, ospita al suo interno un frutteto di alberi di mele, prodotto agricolo maggiormente esportato dalla Polonia che dunque in questo modo si ricollega al tema del food. Alla sera, però, il pezzo forte diventa il piazzale davanti al padiglione, che si tramuta in un giardino con un vodka bar (in Polonia non poteva essere altrimenti) ed una discoteca con dj. In una parola: divertente!

IRPINIA

Padiglione Irpinia, Expo Milano

Padiglione Irpinia, Expo Milano

All’expo sono presenti, nella parte riservata all’Italia, anche dei padiglioni di regioni che, pur avendo una tradizione geografica, politicamente non esistono, come il Sudtirol o, appunto, l’Irpinia che tuttavia risulta, tra tutte le regioni, uno dei padiglioni più eleganti. Bellissima l’illuminazione serale.

ISRAELE

Padiglione Israele, Expo Milano

Padiglione Israele, Expo Milano

Padiglione di grande avanguardia, quello di Israele, ‘Fields of Tomorrow’, simboleggia la grande attività ingegneristica e di ricerca portata avanti dal paese negli ultimi 70 anni per riuscire a strappare terre coltivabili ad deserto palestinese. Questo concetto si traduce visivamente in un grande giardino verticale (70 metri per 12) che di notte s’illumina di vari colori.

ALBERO DELLA VITA

Albero della Vita, Expo Milano

Albero della Vita, Expo Milano

L’attrazione principale di una visita serale all’expo è senza dubbio l’albero della vita, colossale struttura luminosa a forma di albero situata di fronte al padiglione Italia, circondata da un lago artificiale. Ad ogni ora (fino alle 10.30) va in scena uno spettacolo di luci, musica e giochi d’acqua veramente emozionante. Decisamente il must-visit di Expo Milano 2015.

Testo di Federico Sigali

Foto di Federico Sigali

 

Pages: | Multi-Page

Condividi: