DOVE ANDARE IN BRASILE

6910
0
Share:

Da Nord a Sud. Esplorare il Brasile equivale a scoprire un continente intero. The Italian Eye sceglie gli 11 luoghi assolutamente da non perdere. Tra metropoli sfavillanti e cascate da guinness. Deserti lunari e e isole da sogno.

Dove andare in Brasile: Lençóis Maranhenses

Un luogo scoperto solo 30 anni fa da un aereo che sorvolava la zona. I Lençóis Maranhenses, letteralmente “le lenzuola di Maranhão”, sono dune bianche come il latte che si estendono per 1550 ettari. Più associabili ad un deserto lunare che ad un paesaggio brasiliano. Durante la stagione delle piogge, da Luglio a Settembre, i frequenti acquazzoni inondano la zona, creando una miriade di piscine naturali, connesse tra loro attraverso canali praticabili anche a nuoto. Se l’altezza e la temperatura dell’acqua lo permettono. Prendete una guida, crema solare ad elevata protezione (siamo a due passi dall’Equatore) e godetevi almeno due giorni alla scoperta di questo paradiso brasiliano.

Dove dormire: Porto Preguiças Resort (Estrada do Carnaubal, s/n – Carnaubal, Barreirinhas)

Dove andare in Brasile: Rio delle Amazzoni

Il Rio delle Amazzoni e l’omonima foresta sono due dei patrimoni naturali più importanti del nostro pianeta. Esplorare “il polmone della Terra” è un must non solo per gli appassionati di biologia (che possono qua scoprire una biodiversità unica al mondo) ma anche per gli appassionati del trekking, che qui possono effettuare percorsi di varia difficoltà. Le distanze sono enormi quindi, per organizzare un viaggio nella regione amazzonica, bisognerebbe disporre di almeno settimana. Volando su Manaus e da lì patendo all’avventura. 

Dove dormire: Anavilhanas Jungle Lodge (Novo Airão, Amazonas)

Dove andare in Brasile: Fernando de Noronha

L’arcipelago più idilliaco del Brasile. Dove tutti vogliono andare. Fernando de Noronha ha conquistato il titolo di Patrimonio Naturale UNESCO nel 2001. Sia per la sua vasta popolazione di uccelli tropicali, sia per la fauna marina. Avendo però il sito un ecosistema fragile e risorse limitate, il governo brasiliano ha posto delle restrizioni agli ingressi. Ad esempio, non possono esserci più di 460 visitatori sull’isola nello stesso momento. Ciò consente a Fernando de Noronha di rimanere una meta incontaminata, ma la rende una destinazione non proprio low cost.

Dove dormire: Pousada Maravilha (Vila do Vai quem Sabe, BR 363 – Baía do Sueste, Fernando de Noronha)

Dove andare in Brasile: Pelourinho, Salvador de Bahia

Salvador de Bahia: solo il nome evoca musica, cachaça, colori e Carnevale. Il quartiere di Pelourinho, centro storico di Salvador, è stato nominato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. È un labirinto di strade a ciottoli, case color pastello, chiese letteralmente ricoperte d’oro e venditori di cocchi. La piazza principale si affaccia da un lato sulla Chiesa di San Francesco (interamente decorata da lamine d’oro e piastrelle bianche ed azzurre) e dall’altro sulla Basilica di San Salvador.

Dove dormire: Hotel Villa Bahia

"<yoastmark

Dove andare in Brasile: Chapada Diamantina

Non tutti sanno che anche il Brasile può vantare l’equivalente del Grand Canyon USA: la Chapada Diamantina. Esteso su un’area di oltre 150.000 ettari, questo Parco Nazionale vanta paesaggi incredibili e molto eterogenei. Le attività che si possono svolgere vanno dal trekking, al kayak, alle passeggiate a cavallo. Fino al bagno nelle grotte sotterranee o nei fiumi rossi, lo zip-lining. Inoltre la cascata presente nel parco, la cachoeira da Fumaça, è, con 340 metri, il secondo salto più alto del Brasile. 

Dove dormire: Hotel Canto das Aguas (Avenida Senhor dos Passos, 1 – Lençóis)

Dove andare in Brasile: L’isola di Boipeba 

Dimenticatevi Trancoso e le sue spiagge ormai viste e riviste: Boipeba è la vera meta to-be del Brasile. Un isola dei pescatori ancora sconosciuta dal turismo di massa. Non ci sono né strade né macchine e tutto scorre lento, al ritmo della marea. Adatto a chi voglia viaggiare con un bagaglio leggero: un costume, un libro e la voglia di sparire dal mondo caotico del nostro secolo per immergersi in un tempo-senza-tempo.

Dove dormire: Pousada Mangabeiras

Dove andare in Brasile: Minas Gerais

La regione di Minas Gerais è molto famosa per i tipici paesini coloniali (Ouro Preto, Congonhas, Tiradentes). Ma anche per essere stata la prima regione a sollevarsi contro il regime portoghese. Oggi si possono ancora ammirare i resti del vecchio impero brasiliano impressi nelle architetture, nelle chiese e nelle vie acciottolate dei paesini della zona. Inoltre la regione è uno dei primi produttori di cachaça al mondo: a buon intenditor, poche parole!

Dove dormire: Pousada do Mondego (Largo do Coimbra, 38 – Ouro Preto)

Dove andare in Brasile: Rio de Janeiro

"<yoastmark

E’ impossibile rendere giustizia in poche righe a questa città meravigliosa, incastonata tra l’Oceano Atlantico e la foresta tropicale. Così straripante di vita e di energia. Di una bellezza quasi violenta come lo è stata spesso la sua storia. Rio de Janeiro è una realtà da assaporare più e più volte, lasciando ogni volta pezzo di cuore nel caos delle sue strade.

Dove dormire: Hotel Santa Teresa (Rua Almirante Alexandrino, 660 20241-260 Rio de Janeiro)

Dove andare in Brasile: San Paolo

San Paolo è il centro finanziario del Brasile e, con i suoi 13 milioni di abitanti, una delle metropoli più grandi del mondo. Se non avete business da sbrigare, potete fare shopping nei bellissimi mall di lusso, mangiare nei ristoranti stellati più esclusivi della terra e fare people-watching negli chicchissimi bar frequentati dai jet-setter brasiliani.

Dove dormire: Hotel Unique (Av. Brigadeiro Luís Antônio, 4700 – Jardim Paulista, São Paulo)

Dove andare in Brasile: Pantanal

Situata nello stato del Mato Grosso do Sul, al confine con la Bolivia ed il Paraguay, la zona del Pantanal ha un ecosistema unico al mondo. Come già si evince dal nome “pantano” la regione è sommersa dall’acqua per quasi l’80% durante la stagione delle piogge. Se nella regione amazzonica potrebbe essere difficile avvistare alcuni animali, a causa della vegetazione molto fitta, le lande umide e piene di vita del Pantanal brulicano di caimani, giaguari, avvoltoi, tapiri e scimmie. Una meta perfetta per gli appassionati di biologia.

Dove dormire: Refugio Ecologico Caiman (Estancia Caiman S/N | Zona Rural – Miranda)

Dove andare in Brasile: Le cascate di Iguazu

Le cascate di Iguazu, tra il Brasile e Argentina, sono il complesso di cascate più esteso del mondo. Già arrivando in aereo, si riescono a scorgere da lontano i vapori scatenati dalla violenza dell’acqua. Sono indispensabili due giorni per vederle da entrambi i lati. Quello brasiliano, per vedere le cascata da sotto (portarsi un impermeabile). E quello argentino, più panoramico, che arriva fino alla Garganta do Diabo: una gola dove l’acqua salta per 700 mt con una violenza ed una potenza che lascia senza fiato.

Dove dormire: Hotel das Cataratas (Rodovia Br 469, S/n, Foz do Iguaçu)

Share: