EL NIDO, PALAWAN: PARADISO SCONOSCIUTO

Condividi:

Ho provato a scrivere questo articolo su El Nido almeno tre volte. Volevo iniziare parlando delle Filippine in generale, di quanto siano belle e inesplorate, della varietà di paesaggi e della popolazione accogliente. Poi tutte le volte cambiavo idea, cancellavo le frasi e ricominciavo da capo. Mi sono chiesta quindi come mai io non riuscissi a scrivere nulla su questo posto che ho avuto la fortuna di esplorare per più di tre settimane.

La verità è che vorrei che questo luogo rimanesse sconosciuto e intatto ai più, come lo è adesso. Vorrei che le persone continuassero a non saper localizzare l’isola di Palawan sul mappamondo. Vorrei che quell’azzurro quasi trasparente dell’acqua, quel verde brillante delle foreste, quell’arancione acceso dei tramonti filippini rimanessero per sempre un segreto.

Purtroppo (o per fortuna?) il nuovo millennio ha fatto sì che un paradiso simile venisse scoperto, anno dopo anno, sempre di più. Al tempo della mia visita era un fermento di costruzioni di hotel di lusso sia nel piccolo villaggio, che nell’arcipelago mozzafiato di Bacuit. La guida quindi si propone di farvi scoprire una località da sogno, con la promessa di non turbare troppo la sua quiete.

“Il nido” si trova nella parte più settentrionale dell’isola di Palawan e comprende un piccolo gruppo di case, ristoranti e piccole pensioni sul mare affacciate davanti a una trentina di isolotti, l’arcipelago di Bacuit.

Lontano dal caos di Boracay, il luogo del divertimento per eccellenza nelle Filippine, El Nido è perfetta per chi vuole godersi spiagge bianche e deserte, mare cristallino e ricco di fauna, immersioni da urlo e qualche serata danzante.

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 ... | Single Page

Condividi: