WEEKEND DI DOLCEZZA A TORINO: ARRIVA LA COPPA EUROPEA DI PASTICCERIA

1028
0
Condividi:

L’ombra della Mole Antonelliana si tinge di glassa il prossimo 10 giugno, in concomitanza con la finale della Coppa Europea di Pasticceria. Che si terrà proprio nella capitale sabauda, in attesa dei Mondiali di Lione.

Ecco di che tipo possono essere le creazioni dei partecipanti alla Coppa Europea di Pasticceria

Ecco di che tipo possono essere le creazioni dei partecipanti alla Coppa Europea di Pasticceria

In molti alle parole “Mondiale” o “Europeo” assocerebbero subito una competizione sportiva, quasi sicuramente calcistica o motociclistica; tuttavia, già dal 1989, anche la complessa arte della pasticceria ha trovato la sua dimensione agonistica. Questo grazie soprattutto all’intraprendenza del fondatore della Coupe du Monde de la Pâtisserie, Gabriel Paillasson, chef pâtissier di fama internazionale.

Nel corso degli anni la squadra italiana si è saputa distinguere raggiungendo più e più volte il podio, addirittura guadagnandosi la vittoria nella precedente edizione e ottenendo di diritto l’accesso alla finale mondiale, di cui la Coppa Europea, così come le sue controparti continentali, è un processo selettivo.

E proprio come riconoscimento dell’eccellenza dei pasticceri italici, il comitato organizzativo della competizione ha scelto Torino come cornice della Coppa. L’evento è così stato inserito nel quadro del terzo Gourmet Expoforum, in scena al Lingotto Fiere e all’Oval dal 10 al 12 giugno.

Mai la manifestazione è stata tanto internazionale come quest’anno, dal momento in programma ci sarà anche la selezione europea per il Bocuse d’Or.

Lingotto Fiere e Oval, sede del Gourmet Expoforum e della Coppa Europea di Pasticceria

Lingotto Fiere e Oval, sede del Gourmet Expoforum e della Coppa Europea di Pasticceria

La competizione

La kermesse, a cui è possibile assistere come spettatori semplicemente accreditandosi sul sito della manifestazione, vede a contendersi il podio, con la conseguente ammissione alla gara di Lione, sette squadre di pasticceri. Queste rappresenteranno Belgio (Bernard Istasse, Jacky Bodart); Bulgaria (Aleksandar Ivanchev, Aleksandar Tsekov); Polonia (Marek Moskwa, Michal Doroszkiewicz); Russia (Valeriya Sidorova, Svetlana Tupitsyna); Svezia (Jessica Sandberg, Martin Morand); Svizzera (Sara Bezençon, Antoine Chopin) e Turchia (Yigit Zeyneloglu, Cihan Gültekin).

I partecipanti avranno davanti a loro una giornata molto impegnativa, in quanto in cinque ore dovranno realizzare 2 dessert a base di gelato, 10 dessert al piatto, una scultura di zucchero  operazione molto complessa che prevede l’utilizzo di zucchero ad alta temperatura e che teme moltissimo l’umidità – e una scultura di cioccolato. È più che ovvio che le preparazioni in questione dovranno essere eccellenti sotto tutti i punti di vista, primo fra tutti il colpo d’occhio, a cui segue la texture e, per ultimo ma non per importanza, il gusto.

Gli appassionati di pasticceria che assisteranno avranno quindi modo di ammirare capolavori di estetica e accostamenti di sapori che difficilmente avrebbero potuto immaginare dietro al forno di casa; del resto, avranno a che vedere con dei veri e propri artisti, alle prese con una reale forma d’arte, la quale non potrà che suscitare una subitanea ammirazione.

Terminate le fatiche delle prove, sarà la giuria internazionale a prendere il centro della scena. La squadra presieduta da Martin Chiffers e composta dalle eccellenze Arnaud Szalies, Youri Baltaliiski, Jaroslaw Nowakowski, Alexandr Seleznev, Tony Olsson, Patrick Bovon e Mehmet Yücel avrà il gravoso onere di assaggiare i dolci, e così stabilire chi premiare con bronzo, argento e oro e chi, purtroppo, non verrà ammesso alla fase mondiale della Coppa.

Coupe du monde de la Pâtisserie – European Cup 2018

10 giugno 2018

Lingotto Fiere e Oval

Via Nizza, 294, 10126, Torino

Accredito online: cmpatisserie.com/europe-2018-get-your-badge

Condividi: