IL CAMMINO DEI FARI IN GALIZIA: UNO ZAINO, L’OCEANO, E POCO ALTRO

132
0
Condividi:

Il Cammino dei Fari, lungo la selvaggia Costa da Morte in Galizia, è un viaggio fra la potenza dell’oceano e la scoperta di piccoli villaggi costieri.

Il Cammino dei Fari in Galizia: uno zaino, l'Oceano e poco altro (Ph. by Andrea Ferro Photography)

Il Cammino dei Fari in Galizia: uno zaino, l’Oceano e poco altro (Ph. by Andrea Ferro Photography)

Non tutti i cammini che giungono a Finisterre, Galizia, passano per Santiago de Compostela. Il Cammino dei Fari della Costa da Morte consta di 200 chilometri di puro oceano e piccoli villaggi costieri, dei quali ci si innamora ad ogni passo. È un percorso che richiede un minimo di allenamento nel superare repentini dislivelli nel corso di tappe anche abbastanza lunghe, ma non esiste fatica che non venga poi ricompensata. A ogni svolta, dopo ogni salita o discesa, ciò che resta è meraviglia per la maestosità della natura, per un piccolo porto di pescatori o una spiaggia solitaria incastonata fra alte scogliere.

Tracciato da un gruppo di volontari locali, Los Trasnos, il percorso supera un dislivello totale di circa 5000 metri, potendo quasi considerarsi come un sentiero montano a livello del mare. Le tappe, in totale otto, sono in genere abbastanza lunghe e pensate per iniziare e terminare in località dove sia possibile pernottare o rifornirsi. La più breve di 17,7 Km è un’eccezione. Camminando per la maggior parte del tempo su terreni irregolari, non si affrontano mai meno di 22 Km al giorno, arrivando ai 32 km della tappa più lunga, allo stesso tempo una di quelle che restano di più nel cuore. In ogni caso esiste la possibilità di suddividere le tappe in base al proprio ritmo o alle proprie esigenze.

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 |... 5 |... 6 |... 7 |... 8 |... 9 |... 10 |... 11 |... 12 |... 13 |... 14 ... | Single Page

Condividi: