I CAFÉ LETTERARI PARIGINI : UN VIAGGIO TRA I MIGLIORI 10

16731
0
Condividi:

I migliori 10 café letterari parigini da visitare assolutamente. Un viaggio tra ottimo cibo e suggestioni del passato

Se è vero che i francesi, come diceva Henry James, sono maestri nell’arte di vivere, o, per chiamarla a modo loro, l’entente de la vie, una delle più visibili manifestazioni in cui trovare rappresentata quest’arte è con certezza il cafè. Ai cafè francesi, e soprattutto parigini, infatti, si può sedere per ore senza l’assedio di camerieri impazienti o clienti in attesa. Si può leggere o scrivere. Circondati da quella confusione che riesce ad isolare da tutto e da tutti più di qualsiasi silenzio. Si possono fare incontri d’affari, di piacere o di semplice apparizione sociale. Si può fare festa con gli amici, ridere, scherzare e protrarsi fino a tardi. In sintesi il cafè è assolutamente centrale nella vita di qualsiasi francese e, soprattutto, di qualsiasi parigino. Un po’ il motto ‘dimmi in che cafè vai e ti dirò chi sei’.

Thomas Wolfe nel suo ‘Of Time and the River’ descrive la ‘depravata e sensuale, sottile ed oscena ebbrezza’ di odori dei cafè parigini. Un miscuglio di costose essenze, di vino, birra e brandy, dell’acre e nostalgico odore del tabacco francese, di caldarroste e misteriosi alcolici, di centinaia di inebrianti colori e dell’elegante apparizione di donne improfumate.

Dai grandi pensatori illuministi a Simone de Beauvoir, da Ernest Hemingway ad Apollinaire, da Leòn Paul Fargue a Sartre: questi sono stati solo alcuni dei grandi letterati che frequentavano assiduamente i cafè parigini. Del resto Parigi è sempre stata la mecca per qualsiasi artista e letterato in cerca di successo. E nei secoli centinaia di loro, spesso i più grandi, hanno frequentato la capitale francese e i suoi cafè. Il cafè infatti, serviva da studio per molti scrittori che vi potevano ricevere amici, scrivere, mangiare, pensare. E, ultimo ma non da ultimo, avere una stanza riscaldata per la giornata alla modica cifra di un caffè.

The Italian Eye propone un percorso alla scoperta di dieci dei più bei cafè letterari parigini, in cui si respira ancora odore d’arte e di scrittura. Dove magari, mentre gustate una deliziosa Croque Monsier, state sedendo sulla sedia su cui James Joyce ha scritto un pezzo del suo celebre Ulixes. Qua la lista dei migliori café letterari parigini. 

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 |... 5 |... 6 |... 7 |... 8 |... 9 |... 10 |... 11 ... | Single Page

Condividi: