JUSTIN RANDOLPH THOMPSON RACCONTA IL BLACK HISTORY MONTH FLORENCE

3575
0
Condividi:

A Firenze fervono i preparativi in vista del Black History Month Florence (BHMF), manifestazione che coinvolgerà varie istituzioni cittadine e che quest’anno giunge alla sua seconda edizione. Quarantadue i partner coinvolti, fra i quali spiccano grandi nomi della scena artistica e culturale fiorentina. Ben cinquantuno gli eventi in programma, spalmati lungo tutto il mese di febbraio. Conferenze, mostre d’arte, proiezioni di film, letture di libri, eventi enogastronomici, concerti e spettacoli si dirameranno dal centro storico, culla del Rinascimento, fino alla periferia, coinvolgendo l’intera cittadina in una vasta rete di spazi culturali della più varia natura. Ne parliamo con il direttore e co-fondatore Justin Randolph Thompson.

All’indomani dell’inaugurazione della sua mostra The Crisis of Black Intellect in corso a Palazzo Jules Maidoff (sede dello Studio Arts College International, istituto universitario statunitense, sita in via Sant’Egidio) fino al 28 gennaio prossimo, incontriamo Justin Randolph Thompson. Artista afroamericano specializzato in new media e installazioni scultoree, insignito del 2013 Louis Comfort Tiffany Award e del 2013 Visual Art Grant dalla Fundacion Marcelino Botin, ha esposto in spazi di livello fra Europa e Stati Uniti, fra i quali il Whitney Museum of American Art, l’American Academy in Rome e il Reina Sofia.

Pages: 1 | 2 | 3 | 4 |... 5 |... 6 |... 7 |... 8 |... 9 |... 10 |... 11 ... | Single Page

Condividi: