BALLO DEL DOGE 2019: SOGNO, FOLLIA E PECCATO

972
0
Condividi:

Il Carnevale è il momento che consente di guardare il mondo alla rovescia, liberandosi della verità dominante, abolendo provvisoriamente pregiudizi, rapporti gerarchici, regole e tabù. Il primo documento che fa riferimento a questa famosissima festa risale a 900 anni fa, ai culti dionisiaci il cui motto era: “Semel in anno licet insanire” (“Una volta all’anno è lecito non avere freni”).

“Le cose effimere ci ricordano che siamo vivi, che abbiamo bisogno di bellezza, leggerezza e un pizzico di follia per riempire la nostra vita di esperienze indimenticabili”. (Antonia Sautter)

Quale occasione migliore per immergersi in un mondo di sogno dell’evento che Antonia Sautter prepara ogni anno? Il Ballo del Doge è l’happening artistico più prestigioso nel contesto del Carnevale, sia a Venezia che a livello internazionale.

Con sede nello storico Palazzo Pisani Moretta, il 2 marzo andrà in scena “The Magnificent Ephemeral in Praise of Dream, Folly and Sin”. Sontuoso, raffinato ed esclusivo, il Ballo del Doge è un evento al quale almeno una volta nella vita un appassionato di mondanità dovrebbe partecipare.

Il Ballo del Doge invita a concedersi all’effimero elogiando la bellezza del Sogno, della Follia e l’assoluzione del Peccato. Sin, Folly e Dream sono anche i tre temi che si svilupperanno nelle sale del Palazzo.

Gli ospiti avranno il privilegio di indossare uno degli oltre 1500 abiti disegnati da Antonia Sautter e realizzati interamente a mano nel suo Atelier di Venezia. Trucco e parrucco saranno a cura dei professionisti dell’equipe di make-up artist dell’Academia BSI di Anna Del Prete fondata da Diego Dalla Palma.

Pages: 1 | 2 | 3 | Single Page

Condividi: