CANALI, BALCONI FIORITI E CICOGNE: ALSAZIA DA SCOPRIRE

2389
0
Condividi:

L’Alsazia è una regione francese situata direttamente nel cuore dell’Europa tra la Svizzera e la Germania. La sua storia è segnata dal continuo conflitto tra gli imperi francese e tedesco che, per secoli, si sono disputati il dominio del territorio.

Strasburgo è la capitale dell’ Alsazia, terra tanto amata quanto dibattuta, e, per la sua posizione privilegiata, è stata scelta come sede del Paramento Europeo e della Commissione Europea per i Diritti Umani. Nonostante molti nomi di strade siano stati mantenuti in lingua tedesca e il tedesco sia ancora parlato tra gli abitanti più anziani, alla fine delle due guerre la città fu proclamata francese.

Strasburgo e i canali

Alsazia da scoprire - I canali di Strasburgo

Alsazia da scoprire – I canali di Strasburgo

Il fiume Ill circonda il centro storico formando un intrico di canali che è possibile attraversare grazie ai bei ponti disseminati per la città. Un altro modo per muoversi nel centro è quello di concedersi un giro sui battelli gestiti dalla società Batorama, che organizza due tour a seconda che si voglia solo circumnavigare il centro cittadino o si desideri protrarsi fino al palazzo del Parlamento. Quella sull’acqua è tutta un’altra prospettiva e il lento scivolare dei battelli permette di scoprire ogni dettaglio per gustare in modo rilassato i magnifici scorci che Strasburgo offre.

Il sistema dei canali è frutto di un’opera realizzata con grande precisione. Interessante è il funzionamento delle chiuse le quali operano da veri e propri ascensori per i battelli. In presenza di un dislivello d’acqua, l’imbarcazione fa il suo ingresso in una specie di vasca, le porte a valle si chiudono e la vasca è riempita o svuotata a seconda che il battello debba procedere in un corso d’acqua più o meno profondo. Quando la vasca è pronta, le porte a monte si aprono e permettono al mezzo di proseguire senza incontrare ostacoli.

Visitare Strasburgo

Alsazia da scoprire - La cattedrale di Strasburgo

Alsazia da scoprire – La cattedrale di Strasburgo

Dopo la visita sul fiume, spostandosi facilmente a piedi, si possono raggiungere tutte le attrazioni tra cui la cattedrale. Anche se inizialmente erano previste due torri, alla fine della costruzione se ne realizzò solo una. Alta ben 142m, la solitaria torre si staglia verso il cielo e, salendo, si rimane incantati dalla vista mozzafiato sui tetti della città. Il rosone centrale, le pietre intagliate, l’interno illuminato dalle vetrate e l’organo dagli accesi colori sono solo alcune delle caratteristiche che rendono questo edificio un esempio unico di architettura gotica.

Alsazia da scoprire - Strasburgo

Alsazia da scoprire – Strasburgo

Gli amanti della fotografia non possono certo rinunciare a uno scatto dalla Terrazza Vauban, la quale offre una pittoresca vista sui Ponts Couverts, originariamente eretti a scopo difensivo.

Oltre a essere una città che assomiglia per la sua bellezza a un quadro d’artista, Strasburgo è anche un vivace centro culturale che ospita diversi musei. Tra i tanti vale la pena citare il settecentesco Palais Rohan, che al suo interno ne ospita ben tre.

La Petite France

Alsazia da scoprire - La Petite France di Strasburgo

Alsazia da scoprire – La Petite France di Strasburgo

Luogo imperdibile è la Petite France, quartiere con case a graticcio, piccoli caffè e ristoranti con vista sul fiume, ponti romantici e davanzali ricolmi di fiori. Non a caso Patrimonio Unesco dagli anni ’80, la Petit France è un posto in cui i visitatori sono rapiti dall’atmosfera che si respira tra le strette vie. La tradizione, l’eleganza e la delicatezza francese nonché l’attenzione ai particolari sono le impressioni che si percepiscono durante una passeggiata nel quartiere più bello di Strasburgo.

Colmar e i balconi fioriti

Alsazia da scoprire - I balconi fioriti di Colmar

Alsazia da scoprire – I balconi fioriti di Colmar

A pochi chilometri a sud di Strasburgo, tra i pregiati vigneti alsaziani, si trova Colmar. La piccola cittadina francese è nota per il fascino caratteristico e pittoresco delle sue colorate case a graticcio e per i suoi canali sui quali si affacciano balconcini decorati con vasi di gerani. Per muoversi in centro non esiste modo migliore che perdersi nel labirinto di vie, lasciandosi stupire dai dettagli che si susseguono angolo dopo angolo, casa dopo casa.

Tra i punti di maggior interesse vi sono il Museo Unterlinden, ospitato in un antico convento; la Place de la Cathèdral, con la Collegiata di San Martino realizzata utilizzando pietra arenaria per la struttura e maiolica per il tetto; e la Koïfhus, antica dogana e oggi uno tra i più apprezzati e fotografati edifici della città. Durante la visita di Colmar è impossibile resistere a una tappa in uno dei graziosi ristoranti in cui si può ordinare una deliziosa tarte flambée, piatto tipico della regione simile a una sottile pizza dall’impasto morbido e allo stesso tempo croccante.

La piccola Venezia e le sue cicogne

Alsazia da scoprire - I canali di Colmar

Alsazia da scoprire – I canali di Colmar

Passeggiando per le strade di Colmar con lo sguardo verso l’alto non è difficile imbattersi nelle cicogne. Questi straordinari uccelli hanno infatti scelto i villaggi alsaziani per nidificare. Durante la bella stagione è possibile scorgere sui tetti, sulle torri e sui campanili i capienti nidi con i piccoli all’interno.

Colmar, e in particolare un suo scorcio, sono stati più volte paragonati alla città italiana di Venezia, tanto da essere denominati “la piccola Venezia”. Sarà per via del susseguirsi di case dalle pareti colorate, per i canali su cui scivolano piccole imbarcazioni turistiche in legno simili a gondole o per i ponti che collegano le diverse parti della città, fatto sta che questo nuovo nome è entrato nell’uso comune per descrivere un incantevole luogo dall’atmosfera riposante, silenziosa e magica.

Raggiungere e visitare l’Alsazia

Il modo migliore per effettuare una ricerca è consultare la pagina web turismoalsazia.com. Qui si possono trovare preziose informazioni sulle località e sulla sistemazione. Le varie tipologie di alloggio sono suddivise a seconda che si tratti di hotel, B&B, campeggi o altre strutture ricettive. Molti sono i filtri applicabili, tra cui la categoria e i servizi offerti. Tutte le proposte sono inoltre situate nella regione.

Per raggiungere l’Alsazia dall’Italia è possibile utilizzare l’auto passando dalla città svizzera di Basilea.

L’alternativa più rapida è invece l’aereo. L’arrivo è all’Euro Airport che contemporaneamente serve tre città: Basilea-Mulhouse-Friburgo.

Condividi: