10 MOTIVI PER VISITARE BATH

7540
0
Condividi:

Fonti termali naturali e architettura Georgiana. La cittadina di Bath è il posto perfetto per prendersi una pausa dalla routine quotidiana e ricaricarsi. Se questo ancora non vi avesse convinti, ecco 10 motivi per venire a visitare questa gemma del Somerset.

Bath

Bath

Le Terme Romane

Bath: Roman baths

Bath: Terme Romane

Nominati fra gli edifici più romantici della Gran Bretagna, le Terme Romane e il Tempio di Sulis Minerva costituiscono una delle principali attrazioni di Bath. Con una temperatura costante di 46,5°C e l’acqua che sgorga da una profondità di quasi 4km ad un ritmo di 1,170,000 litri al giorno, è facile capire la fascinazione che questo fenomeno naturale esercita sui visitatori. Dopo aver osservato dalla terrazza la sottostante vasca principale, circondata da statue di imperatori romani e regnanti inglesi risalenti all’epoca Vittoriana, potrete visitare il tempio dedicato alla dea Sulis Minerva e scoprire qualcosa in più sulla storia Romana in Inghilterra, in particolare sulla città di Aqua Sulis.

Info:

Indirizzo: Stall Street, Bath, BA1 1LZ

Contatti: 01225 477 785

Thermae Bath Spa

Bath: Thermae Bath spa

Bath: Thermae Bath spa

Fare il bagno nelle Terme Romane è off-limits, ma potete sempre godervi le acque termali e le loro proprietà curative all’interno della Thermae Bath Spa. Con due piscine di acqua calda naturale (solitamente intorno ai 33.5°C), saune e trattamenti spa, tutti i gusti vengono accontentati. La vista dalla piscina sulla terrazza in cima all’edificio parla da sola: cosa c’è di meglio che godersi lo skyline al tramonto immersi in un bagno rigenerante?

Se state progettando una visita, assicuratevi di evitare i pomeriggi del weekend, dove l’affluenza è massima. La mattina della domenica e i giorni feriali sono solitamente meno affollati, e l’esperienza della spa può dirsi davvero soddisfacente.

Info:

Indirizzo: Hot Bath Street, BA1 1SJ

Contatti: 01 225 331 234

Royal Crescent

Bath: Royal Crescent

Bath: Royal Crescent

L’architettura di Bath è decisamente degna di nota, e questa mezza-ellissi (non una mezzaluna, come il termine crescent indicherebbe) rappresenta uno degli esempi più impressionanti. Costruite nel XVIII secolo da John Wood il Giovane, le 30 case di questa via sono tutte perfettamente simmetriche, identiche e nient’affatto vicine all’essere modificate, poiché i proprietari hanno il permesso di mettere mano secondo i propri gusti solo agli interni. Per scoprire le bellezze degli edifici dall’interno potrete o godervi un tè pomeridiano nell’atmosfera lussuosa del Royal Crescent Hotel, oppure esplorare il N°1 Royal Crescent, completo di oggetti e foto storiche.

Info:

The Royal Crescent Hotel: http://www.royalcrescent.co.uk/

N°1 Royal Crescent: http://no1royalcrescent.org.uk/

The Circus

Bath: The Circus

Bath: The Circus

The Circus rivaleggia con Royal Crescent come sito architettonico maggiormente degno di nota di Bath. Progettato, come il nome indica, con una forma circolare, è composto da 33 case costruite intorno ad un imponente albero, e offre uno spettacolo unico nel suo genere. Ispirata al Colosseo, l’architettura è un esempio di stile romano classico immerso nel design Georgiano e in un’atmosfera inglese. Se date un’occhiata da vicino sarete in grado di vedere gli stemmi scolpiti su ogni facciata, fra serpenti, ghiande e simboli massonici o nautici. Sta a voi visitare sia The Circle che Royal Crescent e decidere quale dei due preferite.

Victoria Park

Bath: Victoria Park

Bath: Victoria Park

Vicino a Royal Crescent e the Circus è situato il vasto parco panoramico Victoria Park. Aperto nel 1830, il parco contiene spunti per far divertire chiunque, dai bambini agli adulti. Al suo interno si possono infatti trovare uno stagno navigabile, una pista da golf, un giardino botanico e saltuari concerti all’aperto and occasional open-air concerts; tutto ciò rende questo parco una location perfetta per godersi il tempo mite mentre si ammira il panorama di Bath e i suoi dintorni. Oltre al divertimento c’è spazio anche per i momenti educativi: passeggiando per il parco si incontrano il Tempio di Minerva e l’Obelisco del Victoria Majority Monument, due siti preziosi per imparare di più sulla storia di Bath.

Holburne Museum

Bath: Holburne Museum

Bath: Holburne Museum

Riaperto nel 2011 dopo una ristrutturazione, lo stesso edificio contenente l’Holburne Museum invita a fare un passo indietro nel tempo tramite la sua architettura imponente e la sua facciata perfettamente simmetrica. Al suo interno vi attende una selezione di capolavori, dai quadri di Gainsborough, Reynolds e Stubbs a tesori risalenti ad epoca rinascimentale; e questo è solo il primo piano. Salendo le scale si raggiunge la sala da ballo, all’interno della quale si viene trasportati indietro al XVIII secolo, con argenteria e porcellane disposte proprio come se fosse in corso un banchetto; si può poi osservare una collezione di oggetti di quel periodo, oltre che quadri e statue. L’ultimo piano è invece focalizzato sulla storia della città, raccontata tramite dipinti risalenti all’età dell’oro inglese.

Info:

Indirizzo: Great Pulteney Street, Bathwick, Bath, BA2 4DB

Contatti: +44 (0) 1225 388588

Pulteney Bridge

Bath: Pulteney Bridge

Bath: Pulteney Bridge

Costruito nel 1773 ed ispirato al Ponte Vecchio di Firenze e al Ponte di Rialto di Venezia, il Pulteney Bridge è uno dei luoghi più fotografati di Bath grazie alla sua splendida architettura. La sua peculiarità più spiccata è l’essere annoverato fra i quattro ponti nel mondo con file di negozi e ristoranti da entrambi i lati. È possibile ammirare il ponte in due modi: o dal fiume Avon e dalle sue sponde, o dall’interno di uno dei negozi o ristoranti dalla parte sud del ponte stesso, con una vista mozzafiato su ponte, fiume e parco circostante.

Jane Austen Centre

Bath: Jane Austen Centre

Bath: Jane Austen Centre

Se volete scoprire Bath da un’angolazione completamente diversa, potrete esperire la città come ai tempi della Reggenza raccontati dai romanzi di Jane Austen. Bath è stata ben più di una casa per la Austen per 5 anni; la città è infatti lo sfondo di due dei suoi racconti, L’Abbazia di Northanger e Persuasione. Il Jane Austen Centre apre una finestra sul XVIII secolo, mostrando mode, pietanze e cultura dell’epoca. Se volete ancora di più entrare nello spirito, perché non provare qualche abito? Potrete scegliere fra cuffiette, cappelli a cilindro, vestiti da sera, scialli. Il tutto mentre vi divertite a rimettere in scena le narrazioni della Austen.

Info:

Indirizzo: 40 Gay Street, Bath BA1 2NT

Contatti: (+44) 01225 443000

Bath Abbey

Bath Abbey

Bath Abbey

Sia per ammirarne l’architettura e contemplarne la magnificenza, sia per ascoltare le musiche del coro, illuminato dalla luce che passa attraverso le vetrate colorate, c’è sempre un buono motivo per entrare nell’abbazia. Ricostruita nel 1499 dal vescovo Oliver King, Bath Abbey sorge su un terreno dedicato ad ospitare edifici sacri dal 757 AD; ciò la rende l’ultima delle grandi chiese medievali dell’Inghilterra. Progettata seguendo i desideri del vescovo Oliver King, la facciata è adornata da angeli che si arrampicano su una scala, ed è ad oggi una delle caratteristiche principali dell’abbazia.

Passeggiata panoramica

Bath Skyline Walk

Bath: Passeggiata panoramica

Allontanarsi per un po’ dal centro di Bath permetterà di godere della vista sull’intera città e i suoi dintorni. La Passeggiata panoramica è un percorso di 9.6km che inizia dalla parte est della città. Da qui il cammino vi porterà a fiancheggiare una fortificazione dell’età del ferro, vallate nascoste e boschetti, regalandovi un’esperienza unica. Dal colle di Little Solsbury potrete godere della vista migliore; il Palladian Bridge vi stupirà invece con la sua bellezza perfettamente incastonata nella natura.

Condividi: