I 10 LUOGHI PIÙ COLORATI DEL PIANETA

3886
0
Condividi:

Immagini così colorate da sembrare ritoccate e invece raffigurano posti realmente esistenti, dalle sfumature variegate e brillanti. Sono i luoghi più colorati del pianeta.

Veri e propri spettacoli della natura, sparsi in tutto l’emisfero, dalla Cina alla Colombia, passando per l’Olanda e l’Etiopia e così via, dalle nuances talmente sfaccettate da dare l’impressione di trovarsi dentro un quadro di Van Gogh. Sono i luoghi più colorati del pianeta, paesaggi suggestivi e mozzafiato, dalle tonalità tanto vivide e scintillanti da apparire quasi irreali e magici.

I campi terrazzati di Yuanyang, Cina

I luoghi più colorati del pianeta: I campi terrazzati di Yuanyang, Cina

I luoghi più colorati del pianeta: I campi terrazzati di Yuanyang, Cina

Situate nella provincia cinese dello Yunnan, queste risaie sono costruite e utilizzate da molti secoli dall’etnia Hani. Di diritto uno dei luoghi più colorati del pianeta, i campi terrazzati offrono un paesaggio che cambia in base alle stagioni e alla luce del giorno. Nel periodo da febbraio a giugno le risaie sono colme d’acqua, la quale genera effetti di luce che riflettono tutte le tonalità dell’arcobaleno; da giugno a settembre, i mesi della semina, il panorama si tinge poi con le sfumature del verde e del giallo; infine, dopo il raccolto, i campi dapprima grigi regalano un suggestivo spettacolo innevato.

Il Caño Cristales, Colombia

I luoghi più colorati del pianeta: il Caño Cristales, Colombia

I luoghi più colorati del pianeta: il Caño Cristales, Colombia

Noto come “arcobaleno liquido”, questo fiume, senza dubbio uno dei posti più colorati del pianeta, si trova nel parco nazionale Serranía de La Macarena, a poco meno di 200 km da Bogotà. Nel periodo da luglio a novembre il Caño Cristales regala un incredibile spettacolo multicolore generato dalla macarenia clavigera, un’alga endemica diffusa in quest’area. Alla luce del sole questo corso d’acqua risplende di migliaia di sfumature di rosso, giallo, verde, nero e blu che si spandono per circa un centinaio di chilometri attraverso pianure e rocce scoscese, offrendo uno scenario stupefacente.

Il Grand Prismatic Spring, Stati Uniti

I luoghi più colorati del pianeta: Il Grand Prismatic Spring, Stati Uniti

I luoghi più colorati del pianeta: Il Grand Prismatic Spring, Stati Uniti

È la sorgente termale più grande del Nordamerica ed è situata nel Parco Nazionale di Yellowstone, nel Wyoming. Questa fonte di acqua calda si distingue per i colori nitidi e vivaci che la caratterizzano, dovuti alla presenza dei batteri pigmentati che crescono lungo i bordi. Tra i luoghi più colorati del pianeta, il Grand Prismatic Spring offre tinte differenti in base alla temperatura dell’acqua; così, durante l’estate, si sfaccetta con le tonalità brillanti del rosso e dell’arancio, mentre d’inverno si tinge con le sfumature intense del verde.

I campi di Tulipani, Olanda

I luoghi più colorati del pianeta: I campi di Tulipani, Olanda

I luoghi più colorati del pianeta: I campi di Tulipani, Olanda

Simbolo dell’Olanda, il tulipano è stato importato dalla Turchia nella seconda metà del Cinquecento e oggi la sua coltivazione rappresenta un’attività fondamentale per l’economia del paese. I campi di tulipani, però, attraggono ogni anno anche migliaia di turisti grazie al paesaggio caratterizzato da decine di tinte vivide e brillanti, che si manifesta nel periodo della fioritura dei bulbi, da marzo a maggio. Tra i luoghi più colorati del pianeta, in particolare vi sono tre zone nei Paesi Bassi in cui si trovano le maggiori coltivazioni di questi fiori: a nord di Amsterdam, nella provincia del Flevoland, e intorno a Lisse, dove in primavera si può godere di un magnifico spettacolo sfavillante e multicolore.

Le Rainbow Mountains, Cina

I luoghi più colorati del pianeta: le Rainbow Mountains, Cina

I luoghi più colorati del pianeta: le Rainbow Mountains, Cina

Le “montagne arcobaleno” sono situate nel parco geologico nazionale del Danxia, un’area protetta a nord-ovest della città di Zhangye. Questa formazione montuosa si snoda su una superficie di oltre 500 chilometri; composta da rocce dalle tinte variegate ed insolite, merita forse il primo posto della lista dei luoghi più colorati del pianeta. Il paesaggio è il risultato di un fenomeno geologico caratterizzato da depositi di sabbia rossa e minerali verificatisi milioni di anni fa. Tali accumuli, poi soggetti all’azione delle placche terrestri e in seguito levigati da vento e pioggia, hanno dato vita ad uno scenario incredibile dai toni scintillanti.

La grande Barriera Corallina, Australia

I luoghi più colorati del pianeta: La grande Barriera Corallina, Australia

I luoghi più colorati del pianeta: La grande Barriera Corallina, Australia

Se si parla dei luoghi più colorati del pianeta, non si può non menzionare la più grande barriera di corallo del mondo. Situata al largo della costa del Queensland, nel nord-est dell’Australia, è patrimonio dell’Umanità dal 1981. Lunga 2600 chilometri e visibile dallo spazio, è la più grande struttura vivente sulla Terra. Costituita da ben 400 specie di coralli colorati, è habitat di circa 1500 specie di pesci variopinti. La Grande Barriera Corallina offre così agli appassionati delle immersioni subacquee uno spettacolo incredibile, caratterizzato da un’esplosione inedita di colori. 

Il Parco Nazionale della Valle dei Fiori, India

Luoghi più colorati del pianeta: il Parco Nazionale della Valle dei Fiori, India

Luoghi più colorati del pianeta: il Parco Nazionale della Valle dei Fiori, India

Nello stato di Uttarakhand, questo meraviglioso parco si estende in un’area di circa 87 chilometri attraversata da corsi d’acqua, prati fioriti, cascate e montagne. Ghiacciato nei mesi invernali, in primavera la natura si risveglia creando uno scenario variopinto e rigoglioso. Nel periodo da luglio a settembre, quello della fioritura, questo magnifico luogo incontaminato si manifesta al meglio nel suo vivace e sfaccettato splendore. Patrimonio mondiale dell’Umanità, la Valle dei Fiori rientra sicuramente tra i luoghi più colorati del pianeta

Il cratere vulcanico Dallol, Etiopia

I luoghi più colorati del pianeta: il cratere vulcanico Dallol, Etiopia

I luoghi più colorati del pianeta: il cratere vulcanico Dallol, Etiopia

Nella depressione dell’Ancalia, nell’Etiopia nordorientale, il Dallol è ciò che rimane di un cratere collassato di un antico vulcano. Si trova in un’area desertica disabitata che si colloca tra i posti più inospitali della Terra. Si presenta infatti come una zona minerale costellata da geyser e sorgenti acide da cui fuoriescono vapori sulfurei. Nonostante le condizioni estreme di questa landa desolata, il paesaggio si distingue per le caratteristiche formazioni geologiche che modellano un territorio dai toni psichedelici. La forte presenza di zolfo, oltre che di ferro e altri minerali, determina infatti uno scenario magico e surreale. Sfaccettato dalle nuance del bianco, del giallo, del verde e del rosso, il paesaggio fantastico del Dallol rientra a ragione tra i luoghi più colorati del pianeta. 

La Foresta dipinta di Maui, Hawaii

I luoghi più colorati del pianeta: la Foresta dipinta di Maui, Hawaii

I luoghi più colorati del pianeta: la Foresta dipinta di Maui, Hawaii

Nella seconda isola hawaiana per superficie, lungo la strada per Hana, si incontra la magnifica e stupefacente foresta di eucalipti arcobaleno. Alti fino a 80 metri e dal profumo balsamico intenso e avvolgente, questi alberi, provenienti dalle Filippine, presentano un tronco vivacemente variopinto. Uno dei luoghi più colorati del pianeta, nonostante le apparenze, non è il risultato dell’opera umana. Il legno della corteccia, infatti, si sfalda durante le varie fasi della vita dell’arbusto e, seccandosi, assume diverse tonalità. Dal giallo, al viola, al rosso, al verde, queste nuances rendono ogni eucalipto unico e danno vita ad uno stupefacente paesaggio multicolore.

La Reed Flute Cave, Cina

I luoghi più colorati del pianeta: la Reed Flute Cave, Cina

I luoghi più colorati del pianeta: la Reed Flute Cave, Cina

Incastonata in una grotta antica 180 milioni di anni e lunga 240 metri, questa cava di calcare presenta al suo interno un incantevole lago multicolore. Situato nella regione del Guangxi, in Cina, questo affascinante sito, uno dei luoghi più colorati del pianeta, in base alla luce offre uno spettacolo ogni volta differente. Tinte e sfumature illuminano e incorniciano formazioni rocciose come stalattiti e stalagmiti, oltre alle iscrizioni presenti sulle pareti, risalenti alla dinastia Tang del 792 d.C.

Condividi: